Varese

Varese, Musica in Villa 2018, la Masterclass approda nella città giardino

violino (1)80 studenti e 11 docenti, espressioni dei conservatori di musica di tutt’Italia e dal mondo pronti a convergere su Varese per una settimana consacrata alle sette note: settimana che risponde al nome di “Musica in Villa 2018”, una manifestazione giunta alla sua undicesima edizione, la prima in terra varesina.

Arriveranno infatti da svariate città dal Nord al Sud del Belpaese ma anche dal Brasile, dalla Russia e una delegazione intera da Israele (ben venti) i giovani musicisti che dal 26 agosto ’18 al 2 settembre frequenteranno i corsi di alto perfezionamento musicale organizzati dall’associazione musicale “Italico Splendore” presso la sede del Civico Liceo Musicale “Riccardo Malipiero”, lo splendido scenario di Villa Cagna a Biumo Inferiore il cui nume tutelare è la Chiesa della Madonnina in Prato.

Otto giorni di studio assiduo declinati in varie classi di strumenti antichi e moderni: archi, fiati, pianoforte, canto, con l’introduzione della classe di liuto proprio in occasione del varo varesino della Masterclass.

“Musica in Villa” si presenta nella Città Giardino con una formula collaudata da dieci edizioni e grande consenso mediatico e di pubblico: nasce, infatti, a Torino nell’ormai lontano 2007 con gli allievi di violino di Claudio Andriani, docente al Civico Liceo Musicale di Varese e al Conservatorio di Matera e direttore artistico assieme al fratello Alessandro, titolare della cattedra di violoncello al Conservatorio di Modena. Entrambi sono legati al Civico Liceo Musicale di Varese: Alessandro per avervi insegnato in anni recenti, Claudio per essere tuttora titolare della cattedra di Violino e Viola ed interpretazione cameristica.

La Masterclass si avvale dagli esordi della collaborazione di altri docenti del Malipiero, fra cui Barbara Tartari, insegnante, voce radiofonica dell’elvetica Rete 2 e virtuosa di flauto traverso e del clarinettista Federico Allegro (1966- 2015), indimenticata figura di maestro di arte e di vita, cui è dedicata una borsa di studio. Fa parte dello staff varesino anche Roberto Villa, docente di pianoforte al Malipiero e a Bellinzona e concertista. Con gli anni i fratelli Andriani (cui si aggiunge il cugino Carmelo Andriani, titolare della cattedra di Violino al Conservatorio di Bari) maturano l’idea dello spostamento dalla prestigiosa sede torinese ospitante di Villa della Regina agli altrettanto scenografici ed ammalianti Giardini Estensi di Varese, la loro città d’adozione, da dove proviene un nucleo cospicuo di corsisti affezionati: l’appeal rimarrebbe internazionale, e anzi la stretta relazione con Malpensa offre la possibilità di facilitazioni negli spostamenti degli allievi e dei docenti stranieri. Nel frattempo il corpo docente si arricchisce di elementi internazionali, come Roland Baldini, attualmente insegnante a Cracovia e Professore di Violino e Musica da Camera alla Hochschule für Musik und Theater “Felix Mendelssohn-Bartholdy” di Lipsia.

Nel 2018 il proposito diviene realtà: così, grazie alla sollecitudine ed al concorso di numerosi enti varesini, primo dei quali il Comune, la Masterclass può dirsi finalmente adottata a Varese, nonostante la difficoltà dei numeri cospicui da gestire. La scelta di ripercorrere la modalità torinese della settimana di studio coniugata alla vita di comunità, di impegno artistico ma anche di sodalizio umano e fratellanza nel segno di un comune sentire si rivela da subito l’auspicio di insegnanti, studenti e famiglie. Ecco che dunque la città di Varese diventa il nuovo ideale teatro di un evento multiforme, denso di aspettative su tanti fronti, a cui faranno da indimenticabile sfondo la dolcezza paesaggistica e le infinite bellezze artistiche, monumentali e gastronomiche bosine.

A ripartirsi l’ospitalità dei corsisti saranno pertanto l’Istituto “Maroni” di Piazza san Giovanni Bosco e l’Oratorio “Molina” di Biumo Inferiore, grazie alla disponibilità congiunta dei Salesiani e della Comunità Pastorale del Beato Samuele Marzorati; a gestire i momenti comunitari del pranzo e della cena interverrà il Collegio “De Filippi” di via Luigi Brambilla al Montello; ad agevolare gli spostamenti fra il luogo preposto allo svolgimento dei corsi, il liceo “Malipiero” e i collegi ospitanti l’abbonamento “otto giorni full” speciale rilasciato per i mezzi pubblici dalle Autolinee Varesine, in esclusiva per la Masterclass “Musica in Villa”, che regalerà ai giovani musicisti la libertà di percorrere anche nei momenti di svago il territorio cittadino nella sua totalità, dal Lago a Santa Maria del Monte, funicolare compresa; il tutto a significare che Varese è davvero città chiamata a costruire socialità e cultura, con i giovani, per i giovani e coinvolgendo nel contempo le sue istituzioni storiche e la sua storia quanto il suo presente e la partecipazione popolare. “Musica in Villa”, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Varese, si annuncia difatti come un evento di alto profilo ma nel contempo di sapore quotidiano, nel quale la cultura aulica si riversa nelle strade e fra la gente comune attraverso la freschezza e i valori della gioventù, dell’amicizia, della solidarietà. Varese, dal 26 agosto al 2 settembre, parteciperà ogni giorno alle festose dinamiche della compagnia musicante in viaggio in periodo non scolastico e pertanto insolito sugli autobus cittadini e per le vie cittadine, ma non solo: per un’intera settimana verranno proposti alla cittadinanza numerosi concerti a libero ingresso nei luoghi simbolici di Varese.

Questo l’elenco dei concerti, che – ricordiamo – saranno tutti nuovi e diversi tra loro ogni volta: domenica 26 agosto, ore 17:30: concerto pomeridiano di apertura ai Giardini Estensi degli insegnanti (in caso di pioggia sotto la tendostruttura); mercoledì 29 agosto, ore 21: concerto serale – concerto presso la Sequoia in via di iscrizione nel Registro degli Esemplari Monumentali d’Italia; giovedì 30 agosto, ore 16: appuntamento in piazza del Podestà con concerto pomeridiano dei migliori allievi in Piazza del Podestà (Piazza del Garibaldino) giovedì 30 agosto, ore 21: concerto serale degli allievi in Auditorium del Civico Liceo Musicale “Malipiero” di Varese di via Garibaldi venerdì 31 agosto: appuntamenti… in staffetta, partendo piazza del Podestà alle ore 16:00 con concerto pomeridiano dei migliori allievi in Piazza del Podestà (Piazza del Garibaldino), per poi salire a Villa Mirabello alle ore 17:30 per il concerto di metà pomeriggio degli allievi e terminare con l’esibizione dell’Ensemble di Violoncelli quale concerto di apertura, alle ore 20:30, della 67° edizione del Gran Premio Ippico “Citta di Varese” all’Ippodromo “Le Bettole” sabato 1° settembre: concerto serale ore 21 in saluto della cittadinanza al Salone Estense di via Sacco domenica 2 settembre: concerto pomeridiano di chiusura in saluto e ringraziamento della cittadinanza alle ore 17:30 ai Giardini Estensi dell’orchestra dei ragazzi e dei solisti con i migliori allievi (in caso di pioggia sotto la tendostruttura); in questa occasione verranno consegnate le borse di studio istituite per la Masterclass. – Borsa di studio “Isabella Chiechi Andriani” (archeologa e madre di Claudio e Alessandro) destinata ad un allievo degli strumenti ad arco; – Borsa di studio “Federico Allegro” destinata ad un allievo dei fiati; – Borsa di studio “Refael e Yehudit Meller” (nonni paterni di Tehilla Meller Andriani) destinata ad uno studente israeliano – Borsa di studio “Italico Splendore” destinata ad un corsista che si sia particolarmente distinto durante la Masterclass.

Note biografiche Claudio Andriani e Alessandro Andriani, entrambi legati a Torino per nascita e formazione, vantano un ricco carnet di collaborazioni e di incisioni internazionali e sono i fondatori dell’associazione musicale gallaratese “Il Picchio” e dell’associazione musicale “Italico Splendore”, la quale debutta nel 2012 a Villa Recalcati; specializzata nel repertorio antico e barocco, si occupa del recupero filologico del materiale musicale italiano ancora inesplorato. Particolare risalto mediatico ha avuto la loro riscoperta dei manoscritti di Giovanni Battista Vitali, il codificatore della sonata barocca e violinista di corte di Francesco II d’Este, duca di Modena e cugino di Francesco III, signore di Varese dal 1765 al 1780: ai fratelli Andriani si deve anche la revisione critica e l’incisione, sotto l’etichetta discografica Tactus, dell’opera omnia del primo maestro della cappella ducale, dal 1684 alla morte, avvenuta nel 1692. L’opera, che consta di un totale di 6 6 CD’s, sarà in uscita da novembre 2018.

22 agosto 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs