Genova

Genova, Gli assessore lombardi Bolognini e Magoni ai Funerali di Stato

Un'immagine dei fumerali alla Fiera di Genova

Un’immagine dei fumerali alla Fiera di Genova

L’assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilita’ di Regione Lombardia, Stefano Bolognini, ha partecipato su delega del presidente Attilio Fontana, assieme all’assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, ai funerali di Stato per le vittime del crollo del ponte Morandi. Tra i deceduti anche la funzionaria di Regione Lombardia Angela Zerilli.

Le esequie solenni si sono tenute presso la Fiera di Genova alla presenza delle piu’ alte cariche dello Stato. L’assessore Bolognini, al termine della cerimonia, ha espresso il cordoglio della Regione ai familiari della dipendente che lavorava alla Direzione Generale Cultura.

“Faccio mie le parole del Presidente Fontana – ha commentato l’assessore Bolognini – abbraccio idealmente i familiari ed i conoscenti delle vittime della tragedia di Genova, ai quali abbiamo portato il nostro cordoglio e la vicinanza di tutti quanti i lombardi”.

Regione Lombardia ha preso parte alle varie operazioni subito dopo il crollo del ponte a Genova. Sono state mobilitate immediatamente le squadre speciali USAR per la ricerca e il soccorso delle persone seppellite. Sono stati presenti, come personale sanitario, 6 medici, 10 infermieri e 6 tecnici delle AAT di Bergamo, Brescia, Milano e Pavia, Articolazioni Aziendali Territoriali di AREU con la funzione di assicurare l’organizzazione dell’emergenza extraospedaliera. La Regione ha inoltre garantito assistenza ventiquattro ore su ventiquattro per 5 giorni consecutivi. Per i sanitari e’ stato previsto un cambio dopo 48 ore per garantire un adeguato impegno lavorativo e il coinvolgimento di un buon numero di operatori il cui rientro da Genova e’ stabilito per domenica 19 agosto.

L’Azienda Regionale di Emergenza Urgenza di Regione Lombardia fa parte del gruppo USAR (Urban Search and Rescue) dei Vigili del fuoco della Lombardia, le cui missioni congiunte sono diventate la ‘best practice’ a livello nazionale e internazionale. Presente anche la Protezione Civile regionale che ha subito inviato un elicottero dell’elisoccorso oltre a due veicoli equipaggiati per interventi in aree disastrate cosi’ come funzionari dell’Agenzia Regionale Emergenza e Urgenza, tre medici, cinque infermieri e due tecnici specializzati in logistica. A Genova erano gia’ arrivate due unita’ cinofile da Giussano (Mb) con 4 operatori e 2 cani, 11 operatori Areu e 40 Vigili del Fuoco.

18 agosto 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs