Malpensa

Malpensa, Polizia di Frontiera blocca addetto a movimentazione bagagli

I beni sequestrati

I beni sequestrati

Non si ferma il lavoro condotto dalle donne e dagli uomini della Polizia di Frontiera di Malpensa. Nel week-end che precede la settimana di Ferragosto, caratterizzato da un volume di passeggeri fra i più consistenti dell’anno, nonostante la primaria esigenza di garantire, per mezzo dei mirati servizi di pattugliamento e prevenzione la sicurezza aeroportuale e quella delle frontiere Schengen, la Polaria di Malpensa ha raggiunto un brillante risultato di polizia giudiziaria.

Grazie ad una articolata attività investigativa, originata a seguito di una serie di denunce presentate da un’importante società di gestione di voli privati, nella serata di domenica è stato fermato un cittadino italiano, addetto alla movimentazione dei bagagli di facoltosi clienti. L’uomo aveva perpetrato il furto di una considerevole somma di denaro e di una elegante borsetta.

La successiva perquisizione dell’abitazione del dipendente aeroportuale ha consentito di ritrovare e sottoporre a sequestro un vero e proprio tesoro, fatto di orologi “Rolex”, collane di perla “Chanel”, altri accessori femminili di valore, nonché una considerevole somma in denaro contante.

Il disonesto lavoratore, deferito all’Autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato, non avrà più modo di rendere i suoi servizi in ambito aeroportuale, dal momento che il suo tesserino di accesso alle aree interne dello scalo aereo è stato sospeso in via cautelativa dalla Polizia di Frontiera, in attesa della definitiva revoca da parte della Direzione aeroportuale.

 

 

14 agosto 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs