Varese

Varese, Una serata di arpe al femminile presso la chiesa di Velate

La bravissima Eva Kochs che ha eseguito uno stupendo Baroque Flamenco

La bravissima Eva Kochs che ha eseguito uno stupendo Baroque Flamenco

Un concerto tutto al femminile che ha suscitato entusiasmo e portato il numeroso pubblico a tributare grandi applausi alle giovani musiciste che si sono esibite sull’altare della Chiesa di Santo Stefano a Velate.

Tanti i varesini che non sono mancati all’appuntamento con le partecipanti alla Masterclass Internazionale d’Arpa in corso, questa settimana, a Villa Clerici con le docenti Fabiana Trani, Prima Arpa dell’Orchestra Sinfonica di Dusseldorf, e Marcella Carboni, compositrice di musica Jazz per Arpa.

“Harp Moments” è il titolo della Masterclass, capace di offrire un ventaglio di giovani e giovanissime arpiste, che nella serata si sono confrontate con autrici donne capaci di rendere l’arpa uno strumento duttile e in grado di interloquire con il romanticismo, il jazz, la musica contemporanea.

Come ha sottolineato, all’inizio, Fabiana Trani, è un po’ un luogo comune collegare l’arpa alle donne: gran parte degli esecutori sono uomini, oggi come nella storia di questo strumento. Tuttavia non mancano autrici e interpreti di alta qualità. A Velate tra le donne compositrici si è potuto ascoltare la Schumann e la Renié.

Otto le giovani musiciste, di Paesi diversi, che vogliamo qui nominare: Jasmin Neunhauserer, Sophie Shen, la piccola Eva Kochs (peraltro bravissima), YunHuan Chen, Martha Fritz, Katharina Erlacher, Julia Dietrich, Clara Busemann.

Una serata di grande musica e grande cultura che si è chiusa con una composizione proposta dalla stessa autrice, Marcella Carboni. Ringraziamenti a tutti i partecipanti, al termine, da parte del parroco Don Adriano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tornano le note dell’arpa a risuonare nel borgo di Velate con un concerto aperto al pubblico nella Chiesa di Santo Stefano mercoledì 8 agosto 2018 alle ore 21.00 .

Il concerto “Harp Moments” sarà eseguito dalle giovani arpiste che partecipano alla Masterclass Internazionale d’Arpa che si tiene in questi giorni in villa Clerici con le docenti Fabiana Trani, Prima Arpa dell’Orchestra Sinfonica di Dusseldorf e da Marcella Carboni compositrice di musica Jazz per Arpa.

“Il concerto sarà dedicato alle donne. Vogliamo sfatare lo stereotipo che vuole l’arpista, donna, angelica e possibilmente bionda”, scherzano le docenti. “L’arpa è uno strumento tradizionalmente considerato maschile, sviluppato tecnicamente da grandi musicisti uomini, come pure uomini sono stati i più grandi compositori e lo sono anche oggi i migliori esecutori al mondo” spiega Fabiana Trani. “Noi invece proponiamo un viaggio attraverso la musica composta o trascritta da musiciste donne, eseguite sia all’arpa acustica che elettrificata. Un omaggio alle tante donne musiciste che con grande forza e fantasia hanno innovato il mondo dell’arpa al di là del clichè di genere.”

Il concerto si aprirà con alcune danze antiche italiane del ‘700 originariamente composte per liuto e trascritte da una artista compositrice contemporanea nata a Roma, eseguite da Fabiana Trani. Verranno poi eseguiti brani trascritti da originali per pianoforte, di Henriette Reniè e Clara Schumann, e musica composta dalla celebre arpista “ribelle” Germaine Tailleferre, seguiranno alcune compositrici contemporanee americane, per chiudere il programma con la musica contemporanea di Marcella Carboni, che introdurrà sonorità jazz, quasi astratte.

Quest’anno le musiciste, provenienti da varie nazioni europee, hanno tra i diciassette e i ventiquattro anni, tra cui la piccola Eva di soli otto anni, che aveva incantato il pubblico anche l’anno scorso.

“Sono allieve selezionatissime che si affacciano al mondo del professionismo in età molto giovane, è segno evidente di un cambio generazionale”, afferma Nora Baldini Clerici, padrona di casa, docente e Arpa nell’Orchestra di Essen. “Le allieve conseguono la superspecializzazione quando ancora sono presenti gli impegni scolatici, quindi nella Masterclass lavoriamo molto anche sul fronte della crescita personale.”

9 agosto 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs