Varese

Varese, Scomparsa Sissy Corsi, avvocato e protagonista in città

Sissy Corsi

Sissy Corsi

Una presenza costante non soltanto nei momenti legati alla sua professione, ma anche in occasione degli eventi cittadini principali. E’ scomparsa una figura molto conosciuta a Varese, Sissy Corsi, che è scomparsa giovedì 2 agosto all’età di 88 anni.

L’Avvocato Sissy Corsi era nata a Pola, in Istria, ed è sempre stata tra le più tenaci promotrici della memoria dell’esodo istriano, del Giorno del Ricordo, di cui la Corsi ha spesso presieduto la cerimonia ufficiale all’Insubria, quando è stata Presidente del Comitato di Varese dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

La Corsi conseguì la laurea in Giurisprudenza all’Università Cattolica, si iscrisse all’Albo degli avvocati nel 1959, visse una lunga serie di impegni professionali in ambito forense, con una particolare attenzione professionale al diritto di famiglia.

Diverse anche le associazioni che hanno visto Sissy Corsi come protagonista: oltre all’Associazione degli istriani, al Soroptimist all’Andos dell’Insubria alla Famiglia Bosina.

Indimenticabile, per i tanti che l’hanno conosciuta, la simpatia umana e la curiosità che caratterizzavano la Corsi.

 

 

2 agosto 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Scomparsa Sissy Corsi, avvocato e protagonista in città

  1. Fabio Rocchi - ex segretario dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia il 3 agosto 2018, ore 06:40

    Ero andato a trovarla tre volte negli ultimi mesi. L’ultima volta le avevo portato la bandiera istriana. Ufficialmente era per terminare l’arredamento della sua stanzetta nella casa di riposo, piena di ricordi della sua Pola. In realtà aveva espresso il desiderio di avere quel drappo per il suo ultimo viaggio. Ma non ce lo eravamo detti. Perché lei guardava avanti, sempre, come se avesse ancora mille cose da fare e da sapere. E’ stata un’esplosione di energia fino all’ultimo quando, pur nel ricordo lontano del passato, ha continuato a guardare verso il futuro. Dolcissima e tenace, rappresentava quel modo di vivere che, almeno per me, è motivo stesso della vita. Una vita da prendere di petto, senza scansarsi, senza cedere ai compromessi, sacrificando qualsiasi cosa tranne la dignità. E piena di dignità se n’è andata, in punta di piedi, senza disturbare nessuno. Ciao Sissy, grazie per la meravigliosa eredità morale che ci lasci. Se tutti ne facessimo tesoro, avremmo una città e un mondo migliore.

Rispondi

 
 
kaiser jobs