Varese

Varese, Nature Urbane 2018, cercansi guide turistiche esperte

Un momento della prima edizione del festival

Un momento della prima edizione del festival

Una grande iniziativa come Nature Urbane che ha come obiettivo quello di far conoscere le bellezze artistiche, paesaggistiche e architettoniche della Città Giardino ha bisogno sicuramente di guide turistiche esperte.

Per questo motivo il Comune di Varese ha avviato un’indagine di mercato per l’affidamento delle visite guidate nei parchi privati e pubblici di Varese che si svolgeranno durante l’edizione 2018 di Nature Urbane, il festival del paesaggio della Città Giardino.

Sono gli effetti dunque anche lavorativi di un grande festival: non solo turismo e cultura, Nature Urbane si dimostra anche un’opportunità in termini occupazionali.

Questi sono gli effetti positivi di organizzare un importante festival in città – afferma il sindaco Davide Galimberti – Il turismo, la valorizzazione e la promozione della città, sono sicuramente tra gli obiettivi che vengono portati avanti da Nature Urbane ma a questi si affiancano anche occasioni legate ad altri fattori come quelli appunto delle possibilità lavorative per i cittadini.

E’ questo il valore aggiunto di una grande iniziativa, ed è anche l’ennesima prova che la cultura e il turismo possono generare importanti occasioni ed investire su questi temi ha effetti positivi su più livelli”.

L’Amministrazione per questa procedura si avvarrà della piattaforma telematica per l’e-procurement SINTEL della Regione Lombardia accessibile all’indirizzo www.arca.regione.lombardia.it., dove sono altresì disponibili tutte le istruzioni per la registrazione e l’utilizzo della piattaforma stessa. Il termine per la presentazione della manifestazione di interesse è fissato alle ore 13.00 del 13 agosto 2018

2 agosto 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Nature Urbane 2018, cercansi guide turistiche esperte

  1. Laura P. il 2 agosto 2018, ore 20:51

    Non credo che basti questo tipo di festival per rilanciare il turismo a Varese. Mi chiedo se si sia fatta una serie indagine su quanti alberghi offrano l’uso di una piscina o di un centro benessere ,
    Oggi il turista non si accontenta del verde degli alberi che sporgono dai muri delle belle ville di Varese. Inoltre il nostro territorio offre pochissimi lidi attrezzati con docce e servizi igienici sui nostri laghi, anche quando sono balneabili . Bisogna fare molti kilometri prima di trovarne uno. Che turismo può esserci se non qualche mordi e fuggi o qualche buen ritiro per vecchietti affetti da problemi polmonari ?

Rispondi

 
 
kaiser jobs