Varese

Varese, Accordo su Lago di Varese, De Simone: esito di lungo cammino bipartisan

L'assessore Dino De Simone

L’assessore Dino De Simone

Dopo l’annuncio di ieri, da parte dall’assessore all’Ambiente del Pirellone, Raffaele Cattaneo, di un imminente accordo per risanare il Lago di Varese, c’è soddisfazione in Comune a Varese. L’assessore all’Ambiente, Dino De Simone, considera l’accordo come l’esito positivo di un cammino impegnativo e bipartisan.

“Un cammino che abbiamo intrapreso con l’Associazione dei Comuni rivieraschi – spiega De Simone -, un lavoro comune che ha portato alla costituzione di un tavolo, al quale hanno partecipato, oltre a Palazzo Estense, anche Comuni di diverso colore politico, come Bodio, Buguggiate, Cazzago e altri ancora. Un itinerario che ha visto parte attiva e attenta Regione Lombardia con il suo assessore, il varesino Cattaneo”.

Un lavoro e un tavolo che porteranno, non prima del prossimo autunno, alla firma di un Accordo di programma per risanare il Lago di Varese. “E’ necessario che nell’accordo vengano coinvolte, oltre alle Amministrazioni comunali – continua De Simone – anche altre realtà per dare al documento un respiro più ampio. Penso in particolare al Cnr di Pallanza e al Ccr di Ispra, oltre all’Ats Insubria e alla Società Alfa”.

Tutto per arrivare alla balneabilità del lago, una delle promesse del sindaco attuale al momento della sua elezione? “Sì, il tema della balneabilità del lago – risponde De Simone – richiede tempi più lunghi, un percorso ancora da sviluppare. Non meno di due legislature per quanto riguarda il Comune di Varese, ancora cinque anni di lavoro, con interventi più duraturi e di lungo periodo. Un obiettivo che potrà essere raggiunto dal secondo mandato della nostra amministrazione…”.

 

 

 

 

24 luglio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Accordo su Lago di Varese, De Simone: esito di lungo cammino bipartisan

  1. aldo ponti il 25 luglio 2018, ore 12:47

    Non ci sarà un secondo mandato e quindi questo sono parole al vento.
    Il sindaco si interessi di quanto ha promesso di fare entro un (UNO) anno dalla elezione e cioè: IL NUOVO PGT che raccohlie tutte le osservazioni dei cittadini!!!!!

  2. silva fini il 26 luglio 2018, ore 20:39

    Ben detto, anzi scritto, per costoro NON ci sarà un altro mandato, hanno già dimostrato tutto il loro valore e tutta la loro capacità organizzativa e di governo cittadino.
    Tuttavia anch’io suggerisco al sindaco di pensare e curare le proprie promesse, non ultima quella di fare aumentare il numero degli abitanti residenziali di almeno 3-5000!!!

Rispondi

 
 
kaiser jobs