Cazzago Brabbia

Cazzago Brabbia, In mostra i progetti degli studenti del Politecnico di Milano

lago_vareseSulla base di una convenzione stipulata tra Amministrazione Comunale di Cazzago Brabbia e Politecnico di Milano, sono stati attivati diversi percorsi di ricerca e di studio che, a partire dal Comune di Cazzago Brabbia, si sono concentrati sul Lago di Varese, con effetti e ricadute potenziali anche sugli altri Comuni rivieraschi.

In particolare è stata sviluppata una attività progettuale a cura degli studenti del Laboratorio di Progettazione Finale del Politecnico di Milano, III anno, Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni, e una tesi di Laurea Magistrale.

Cazzago Brabbia viene spesso descritto come il più rappresentativo dei paesi rivieraschi perché vi risiedeva una significativa comunità di pescatori e, ancora oggi, i pochi pescatori attivi sul Lago di Varese, vivono e operano proprio in questo piccolo comune.

L’attività progettuale condotta nel Laboratorio – coordinato e diretto dai professori Francesca Albani, Paolo Gasparoli e Fabio Zangheri – è orientata alla riqualificazione del sistema costituito dalla porzione centrale del lungolago, con particolare attenzione al lavatoio storico e alla casa dei pescatori, suoi principali poli. L’obiettivo perseguito è quello di riqualificare questi luoghi all’interno di un contesto potenziato di nuovi significati e nuove valenze, in grado di attrarre visitatori e costituire un elemento di rilancio del sito e del grande portato culturale e ambientale che lo caratterizza.

La tesi di Laurea Magistrale (laureande Chiara Parolini e Martina Pizzuti, Relatore Prof. Paolo Gasparoli, correlatore arch. Matteo Scaltritti) ha invece l’obiettivo di porre il Comune di Cazzago Brabbia nelle condizioni di sviluppare un’economia locale che faccia maggior affidamento sulle proprie risorse per avviarsi verso uno scenario di valorizzazione del sistema urbano, in alcuni casi sottoutilizzato e in condizioni di precario stato di conservazione.

Tutto ciò a partire dalla consapevolezza che per garantire una efficace gestione del patrimonio costruito e dell’ambiente naturale è necessario che le comunità locali riconoscano in esso gli elementi essenziali della propria identità, ne accettino i vincoli d’uso e ne potenzino le opportunità di conservazione e tutela attraverso un processo partecipato che considera gli abitanti come i primi sostenitori delle azioni proposte.

È forte infatti la convinzione che il patrimonio culturale possa contribuire efficacemente alla costruzione di un nuovo profilo di competitività, sia in un’ottica di crescita urbana che di attrattiva turistica.

Gli studi e le proposte progettuali, pur con i limiti e gli esisti connessi ad una attività didattica diretta a studenti ancora in fase di formazione, verranno presentati in una mostra degli elaborati prodotti, che verrà inaugurata il giorno 8 luglio 2018 presso il Lavatoio di Cazzago Brabbia, alle ore 11,30.

La mostra rimarrà aperta sino al 26 agosto 2018.

3 luglio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs