Varese

Varese, “Lasciateci in pace” con la Pulse of Peace Band e i poeti a Villa Toeplitz

IMG-20180626-WA0005Quanto influenza il nostro vivere individualmente la pace con le scelte politiche internazionali? Quanto ognuno di noi può contribuire alla pace nella vita quotidiana e con la propria professione?

Ci siamo fatti queste domande, senza concetti mentali ma ascoltando l’intelligenza del cuore che non ha bisogno di condizionamenti mediatici ma di praticare la pace civile tra le persone nella vita quotidiana. L’unione e l’interazione tra le differenze con le quali condividiamo la quotidianità sarebbe più semplice se non avessimo paura di guardare negli occhi il diverso da noi, che sia di altra razza o disabile, malato, anziano o chiunque smuova inconsciamente in noi stessi qualsiasi turbamento o inconsapevole senso di colpa.

A queste domande per ora non abbiamo trovato risposta e vorremmo condividere con chi ci verrà ad ascoltare, degli spunti di riflessione sulla complicata situazione del nostro bellissimo Pianeta Terra. Per ora è nato il movimento internazionale per la pace civile “Earthpeople United” un movimento internazionale fondato da Cristina Barzi un’artista varesina che vive da anni a Berlino, al quale hanno aderito musicisti e poeti varesini insieme ad altri artisti internazionali e che parteciperanno alla serata del 13 luglio. Il movimento Earthpeople United promuove l’importanza della pace individuale e collettiva tra gli esseri umani che si accettano e rispettano nelle loro diversità, un movimento civile e libero da etichette politiche, religiose e corporative ma che sostiene la consapevolezza di essere tutti graditi ospiti sul pianeta Terra e uniti da uguaglianza e cooperazione, perchè il mondo, con la sua umanità variegata è sempre stato in costante cambiamento e i flussi migratori hanno sempre fatto parte dell’evoluzione della razza umana.

L’evento varesino “Lasciateci in Pace” del 13 luglio si terrà alle 20.30 presso il Tennis Bar di Villa Toeplitz, in collaborazione con Coopuf Varese, Ubuntu e Pulse of Peace Berlin e includerà la partecipazione di poeti e artisti residenti a Varese. Questo sarà il primo riflesso del movimento che ospita varie collaborazioni con artisti internazionali e principalmente la Pulse of Peace Band, composta da musicisti di Varese e Berlino che hanno realizzato a zero budget con il sostegno di 2Play Studio di Induno Olona, il video promozionale per la Marcia della Pace di Berlino organizzata il 2 giugno dal movimento berlinese “Pulse des Friedens-Pulse of Peace”

http://puls-des-friedens.berlin/ http://pulse-of-peace.berlin/artists/

con la partecipazione di Yael Deckelbaum, cantautrice israeliana che gira il mondo cantando per la pace e dato vita nel 2016 insieme al movimento di donne ebree ed arabe “Women Wage Peace”

http://womenwagepeace.org.il/en/

con una marcia di 14.000 donne palestinesi ed israeliane, da cui è nato il video virale “Prayer of the Mothers” https://youtu.be/YyFM-pWdqrY

La Pulse of Peace Band ha presentato sul palco allestito alla Porta di Brandenburgo alcuni brani originali dei rispettivi membri della band e una particolare versione di “Let the sun shine in” famosa canzone pacifista americana degli anni ‘70, accompagnata alla batteria da un musicista di soli 9 anni: https://www.youtube.com/watch?v=FGgXt_yEzvE

Gli artisti si sono anche esibiti lo scorso 1 giugno alla Passionskirche di Berlino come apertura del concerto di Yael Deckelbaum con un brano originale composto appositamente per la marcia berlinese, https://youtu.be/CByP21YhsE

La serata di Venerdì 13 Luglio si concluderà con una Global Music Jam Session con microfoni aperti per i musicisti che vogliono suonare per la pace. Un’occasione estiva per unirsi, fare festa e riflettere che nessuno su questo pianeta è inferiore o superiore all’altro, ma possiamo solo imparare ed evolverci in modo costruttivo attraverso le diversità.

1 luglio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs