Varese

Varese, La Chirurgia Pediatrica al Del Ponte supera quota cento interventi

medicoUn traguardo di tutto rispetto, soprattutto se si considera che il reparto è nato da pochi mesi e che può attualmente contare solo su tre specialisti. “Che però, tra pochi giorni, raddoppieranno” tiene a precisare con soddisfazione il Direttore di questa Struttura Complessa, il dottor Valerio Gentilino.

Sono infatti in corso le prove della selezione per l’assunzione a tempo determinato di tre nuovi chirurghi pediatrici: “In questo modo non solo si rafforza la nostra squadra, ma le si permette di compiere un salto di qualità decisivo: in sei potremo coprire il turno di notte e diventare così pienamente operativi sulle urgenze h24 e 365 giorni all’anno per tutti i presidi limitrofi”.

Più di cento interventi chirurgici, 122 per la precisione, sono un numero davvero significativo per la Chirurgia Pediatrica varesina, nata ufficialmente con l’entrata in servizio del suo primario il primo novembre scorso. Ma è solo dal gennaio 2018 che il dottor Gentilino ha potuto contare sul supporto di due collaboratori: il dottor Giorgio Farris e la dottoressa Mirella Mogiatti.

E sostenuti dagli altri specialisti dell’Ospedale Del Ponte, e in particolare quelli dell’ Anestesia, della Ginecologia, della Terapia Intensiva Neonatale e della Pediatria, hanno dato il via ad una sfida entusiasmante. Dei 122 interventi, tra degenza ordinaria e Day Surgery, 49 sono stati eseguiti in urgenza, 14 hanno riguardato dei neonati e 33 sono stati condotti con tecnica mini-invasiva. Non sono mancati gli interventi chirurgici maggiori che, grazie all’aiuto dei colleghi Anestesisti diretti dal Dottor Andrea Ambrosoli, è stato possibile eseguire per patologie malformative congenite ed acquisite a carico dei distretti cervicale, toracico e addominale.

Possiamo stimare di eseguire tra i 300 e i 400 interventi chirurgici in questo primo anno - spiega il dott. Gentilino - Il nostro obiettivo è quello di dare piena concretezza al ruolo di Hub assegnato al Del Ponte, garantendo non solo tutti i servizi di base per quanto riguarda la chirurgia pediatrica, ma anche, grazie alle sale operatorie all’avanguardia di cui l’Ospedale Del Ponte dispone e in virtù del  processo di superspecializzazione in ambito toracoscopio neonatale che ha caratterizzato la mia formazione professionale, la possibilità di eseguire interventi complessi con metodiche  mini-invasive per le patologie a carico del distretto addominale e toracico di neonati, lattanti e bambini fino ai 18 anni di età“.

La superspecializzazione chirurgica presuppone un confronto e uno scambio costante con l’esterno, ed è in questa direzione che vanno gli incontri scientifici di approfondimento organizzati dal dottor Gentilino sfruttando le sue conoscenze personali di alto livello nel panorama internazionale. “@mici Del Ponte” è il titolo di una serie di incontri con massimi esperti nazionali e internazionali organizzati dal Primario senza un calendario rigoroso, “perché - spiega - nascono da rapporti personali di amicizia. Cerco di cogliere ogni occasione per portare qui colleghi che sono veri maestri di particolari ambiti chirurgici pediatrici e offrire l’occasione a chi vuole di ascoltarli. Talvolta, operiamo insieme, come lo scorso 12 giugno, quando il dottor Alessio Pini Prato, Direttore della Chirurgia Pediatrica di Alessandria e fra i massimi esperti nazionali negli interventi per morbo di Hirschsprung, ha operato con me con tecnica mini-invasiva un neonato varesino affetto proprio da questa malattia“. Un intervento complesso, di 4 ore, che ha permesso di risolvere le gravi conseguenze di una patologia congenita dovuta all’assenza delle cellule nervose nell’ultimo tratto dell’intestino.

Tra gli “@mici” che hanno già fatto visita all’Ospedale Del Ponte anche Andrew Grieve, chirurgo pediatrico dell’Ospedale Universitario “Nelson Mandela” di Johannesburg, e i dottori Stefano Avanzini e Andrea Dato, rispettivamente chirurgo e anestesista del Gaslini di Genova.

Il reparto diretto dal dottor Gentilino è anche molto attento sul fronte dell’attività didattica: organizza incontri bisettimanali con medici e infermieri del Del Ponte dedicati alla gestione del paziente chirurgico pediatrico e ha istituito degli incontri denominati “Perinatal meeting” con neonatologi, ginecologi, anestesisti e psicologi, all’interno del  Dipartimento della Donna e del Bambino diretto dal Professor Massimo Agosti allo scopo di fare il punto sulle future nascite con diagnosi prenatale di interesse chirurgico e garantire alle famiglie un percorso condiviso e solido all’interno della nostra provincia e non solo .

Il  Dott. Gentilino ha da subito avviato una proficua collaborazione con la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università dell’Insubria suscitando grande interesse negli studenti, cinque dei quali stanno frequentando la struttura complessa da lui diretta.

25 giugno 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs