Varese

Varese, Presidio per Soumaila Sacko, Musolino: nessuna persona è illegale

Il presidio antirazzista

Il presidio antirazzista

Ha richiamato numerosi rappresentanti di associazioni e semplici cittadini il presidio che si è svolto ieri mattina in piazza Monte Grappa contro il razzismo, il fascismo, la violenza, la barbarie, ma soprattutto per ricordare la figura del giovane sindacalista Soumaila Sacko, assassinato con un colpo di pistola.

Lungo l’elenco di associazioni, partiti e sindacati che hanno aderito all’iniziativa. Come spiega uno dei promotori, Giuseppe Musolino di Potere al Popolo “vogliamo ricordare che nessuna persona è illegale. E lo ribadiamo mentre atti criminali e semi di violenza si  moltiplicano nel Paese, nella società, nel mondo del lavoro, nella scuola. Si riaffacciano rigurgiti xenofobi e nazionalistici. Non servono parole, ma atti concreti. A tutto questo vogliamo opporre un nuovo umanesimo, una risposta basata sulle persone, il loro valore, la libertà, la solidarietà, la giustizia sociale e la democrazia”.

Numerose le testimonianze e gli interventi che si sono succeduti al microfono del presidio. Molto suggestivo l’intervento teatrale dell’attrice e regista Anna Angelini, che ha proposto un monologo dedicato al giovane bracciante e sindacalista assassinato. Ad accompagnarla alle percussioni Alessio Calì.

Quella di Varese è solo una delle prime manifestazioni che sul tema si terranno anche a Roma e nel sud del Paese nelle prossime settimane.

17 giugno 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Presidio per Soumaila Sacko, Musolino: nessuna persona è illegale

  1. Lotta a disuguaglianze, migliaia in corteo a Roma nel nome di Sacko - WordWeb il 17 giugno 2018, ore 04:56

    […] Varese, Presidio per Soumaila Sacko, Musolino: nessuna persona è illegale  Varese Report […]

Rispondi

 
 
kaiser jobs