Varese

Politica, Luca Paris: la rinascita del centrosinistra riparte da Salvini

Il segretario cittadino Pd Luca Paris

Il segretario cittadino Pd Luca Paris

La rigenerazione del centrosinistra ripartirà da… Salvini.

In questi giorni, infatti, tutto é diventato molto più chiaro nel panorama politico italiano: nero o bianco, senza sfumature.
Da una parte c’é la Lega di Salvini e la sua politica di destra, fatta di chiusura, dazi, restrizione di diritti e respingimenti.
Dall’altra c’é il resto del mondo, che in Italia é rappresentato dal PD insieme a tutti quelli che nel nostro Paese hanno a cuore la democrazia reale (non solo formale) e i suoi valori.
Il Governo Conte non durerà, troppe le contraddizioni nei programmi delle due formazioni politiche che lo sostengono.
Salvini lo sa, ed é anche per questo che sino ad ora non ha mai smesso di fare campagna elettorale, trascurando l’attività propria del suo ministero.
Costruire subito l’alternativa a questa destra: ecco l’imperativo categorico che deve guidare l’azione del Partito Democratico in questa fase, guardando alle prossime sfide elettorali, che saranno molto più vicine di quanto si possa immaginare.
Luca Paris 
Segretario PD Città di Varese 

17 giugno 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Politica, Luca Paris: la rinascita del centrosinistra riparte da Salvini

  1. Martone il 17 giugno 2018, ore 21:15

    Povero illuso, con un partito che non si riconosce piu’ nei valori del lavoro della dignita’ degli ultimi intesi come cittadini italiani che sono in poverta’ e abbandonati, che portatori di valori volete essere. Ormai siete finiti se non se ne vanno certi personaggi che si sono impadroniti del partito facendo una politica di destra e aggregando persone che con la sinistra non hanno nulla a che fare, i provvedimenti sul lavoro sono un chiaro esempio di cio’ che ho esposto uno per tutti l’art 18

  2. carcano filippo il 18 giugno 2018, ore 22:49

    Un partito di sinistra che abolisce l’articolo 18 non è piu’ degno di esistere.
    Certamente il sig. Paris ha il diritto di esprimere il suo pensiero però immediatamente fà capire a tutti il suo livello di illusione e speranza per un qualcosa che non avverrà ormai piu’.
    Il fiorentino la ha combinata davvero grossa ma ormai anche la sua definitiva espulsione non potrà rimediare a nulla.
    Il futuro sarà il cambio del nome per il partito oppure potrebbe anche essere un ritorno al passato
    Auguri

Rispondi

 
 
kaiser jobs