Varese

Varese, 1500 ragazzi incontrano l’Arcivescovo per la Festa di Sant’Antonio

L'arcuvescovo Delpini

L’arcuvescovo Delpini

Sono attesi in millecinquecento i ragazzi degli Oratori estivi cittadini che si uniranno alle centinaia persone che mercoledì 13 giugno renderanno omaggio ad uno dei santi più amati al mondo.

«La presenza a Varese dell’Arcivescovo è legata al suo desiderio di incontrare coloro che vivono in diocesi l’esperienza dell’oratorio estivo. Il fatto che parta da qui per noi è motivo di grande gioia» spiega monsignor Luigi Panighietti, prevosto di Varese.

«Per la nostra città questo appuntamento avviene nel contesto della festa di S. Antonio di Padova. Monsignor Delpini avrà l’occasione di mostrare ancora una volta l’interesse e la cura che pone nel compito educativo sia per chi è accompagnato sia per chi lo svolge».

In occasione della presentazione dell’Oratorio estivo in piazza Duomo è stato proprio l’arcivescovo a coniare una definizione per questi giovani: “Ragazzi improbabili”.

«Li ha chiamati così per sottolinearne la loro generosità, mentre per luogo comune sono considerati egoisti. Ha elogiato la loro capacità di non pensare solo a se stessi, ma di donarsi e donare il proprio tempo per “far radunare i più giovani, invitarli alla preghiera, organizzare per loro i giochi e i laboratori” nelle prossime settimane».

Per la parrocchia di Sant’Antonio di Padova i festeggiamenti si sono aperti con la sagra popolare, eventi e tornei, mentre la festa liturgica prosegue, da martedì 12 giugno con i primi vespri della solennità recitati nella chiesa parrocchiale e seguiti alle 18 dalla santa messa vigiliare.

Cuore della festa sarà il 13 giugno, giornata in cui la Chiesa commemora il santo francescano.

«In mattinata – ricorda don Fabio Fantoni della Brunella – sono previste le messe dedicate ai lavoratori alle 7; ai Terziari Francescani, religiosi e religiose alle 9, alle 10.30 sarà animata dai gruppi del Rinnovamento nello Spirito e celebrata dal monsignor Giovanni Giudici, vescovo Emerito di Pavia, e alle 11.45 per il movimento Terza Età, i membri di Azione Cattolica e i gruppi di preghiera di Padre Pio».

L’arcivescovo incontrerà i ragazzi dalle 15.15, iniziando con le classi elementari nella chiesa superiore. Poi, alle 16, sarà la volta di medie ed adolescenti nella cripta.

Alle 17, reciterà il Santo Rosario e incontrerà i volontari che operano negli oratori.

La messa delle 18, officiata dall’Arcivescovo, sarà animata dal movimento di Comunione e Liberazione. A concludere la giornata del 13 giugno saranno, alle 20.45, i vespri solenni e la processione, accompagnata dalla banda di Capolago, con la statua di Sant’Antonio di Padova. Il percorso del corteo si snoderà da piazza Giovanni XXIII, a largo Pigionatti, poi per le vie Procaccini, Grandi, Staurenghi, Sempione, della Brunella fino alla chiesa parrocchiale.

Durante tutta la giornata saranno distribuiti il pane e i gigli benedetti di sant’Antonio.

11 giugno 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs