Varese

Varese, Atomiade, ricercatori in campo, calcio d’inizio del sindaco Galimberti

I partecipanti alla manifestazione

I partecipanti alla manifestazione

Sono state assegnate mille medaglie in due giorni alla sedicesima edizione dell’Atomiade che ha coinvolto quasi milleseicento atleti provenienti da sedici nazioni europee impegnati nelle gare di 24 discipline distribuite, durante il fine settimana, non solo in provincia di Varese ma anche a Milano (badminton), e nel novarese a Borgo Ticino (kart).

Le Olimpiadi dei ricercatori europei hanno vissuto a Varese una edizione memorabile, come sottolinea Paolo Pizziol, esperto nei controlli agricoli col telerilevamento, coordinatore sportivo del Centro Comune di Ricerca di Ispra e presidente dell’Associazione Atomiade 2018: «Dopo un mese di pioggia, il caldo ha finalmente fatto la sua apparizione nel fine settimana in cui sono andate in scena le nostre competizioni. È stato un weekend bollente e ricco di emozioni, su tutti i campi.
Siamo stati supportati ottimamente dal Copas (Comitato Paritetico per le Attività Sociali) e le emozioni vissute in questa due giorni sono uniche».
La cerimonia di chiusura, andata in scena nella serata di domenica, all’ippodromo Le Bettole, quartier generale della manifestazione, ha mandato un scena un video con le immagine più significative dell’Atomiade, suscitando l’applauso degli atleti impegnati sui vari campi.
Il torneo del calcio ha vissuto una domenica indimenticabile al Franco Ossola, aperto per le semifinali e le finali dell’Atomiade. Ispra, eliminata sabato, ha vinto la coppa FairPlay, mentre è stata la Francia a dominare, centrando l’oro con Grenoble, l’argento con Cadarache e il bronzo con Saclay. Particolarmente emozionante il momento che ha preceduto la finale fra Grenoble e Cadarache: tutta la tribuna del Franco Ossola si è alzata in piedi cantando la Marsigliese.
Prima della finale si è giocata la gara celebrativa fra le vecchie glorie del Varese Calcio, guidate dall’ex team manager Silvio Papini, e la rappresentativa dei ricercatori. In svantaggio di due gol, il Varese, caricato anche dalla presenza in panchina di Claudio Benecchi, nuovo azionista di riferimento del club, è riuscito a rimontare e a vincere 3-2 con la doppietta di Alessandro Lorenzi e il rigore di Federico Ligori. Il sindaco Davide Galimberti, presente allo stadio con i suoi due figli, ha dato il calcio d’inizio alla partita.

10 giugno 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs