Gazzada

Gazzada, Musica in Villa al via con il Gran Galà lirico verdiano

Giuseppe Verdi

Giuseppe Verdi

Dodici concerti, a partire da sabato 9 giugno fino a sabato 25 agosto, più un evento fuori programma e il recital pianistico dei vincitori del Concorso “Magnificat” del Conservatorio di Gerusalemme, segnano la quarantaduesima stagione di “Musica in villa”, una rassegna simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo, la settecentesca villa del nobile Guido Cagnola a Gazzada Schianno, e alla qualità delle proposte.

Che, come ogni anno, cercano di accontentare i diversi gusti del pubblico, attraverso un itinerario culturale capace di attraversare generi quali la musica d’arte, i grandi classici, il pianoforte, il jazz, con protagonisti di primo piano in ogni disciplina.

In prima linea, come sempre, tra gli organizzatori spiccano, con la Pro Loco, Villa Cagnola e comune di Gazzada Schianno, mentre la Fondazione Unione banche Italiane per Varese ha contribuito alla realizzazione della stagione. Ricca, come ogni anno, la partecipazione di sponsor privati.

“Musica in villa” ha visto nel corso della sua storia alternarsi solisti di vaglia, da Ottavio Dantone ad Antonio Ballista, da Mauro Rossi e Mario Brunello a Giuliano Carmignola, allo straordinario Stefano Bollani, prestigiosi direttori d’orchestra quali Diego Fasolis, Pietro Borgonovo o Stefano Montanari, gruppi noti a livello mondiale come il Buena Vista Social Club, ma anche comici prestati alla musica seria come Enzo Iacchetti, con il suo disco dedicato a Giorgio Gaber, Gerry Scotti e i Fichi d’India, voci recitanti di un trionfale “Pierino e il lupo” di Prokofev, Enrico Beruschi con il pianista Carlo Balzaretti, il violinista Sergej Krilov, il compositore argentino Luis Bacalov, recentemente scomparso.

«Nomi che ci rendono orgogliosi e ci spronano a continuare, nonostante la crisi economica che limita per prima cosa le iniziative culturali, per garantire al nostro pubblico gli appuntamenti estivi “sotto il portico” con il brindisi augurale nell’intervallo del concerto», dice il Presidente della Pro Loco di Gazzada-Schianno, dottor Angelo Carabelli.

Il palco sarà montato nel porticato della villa, dotato di una straordinaria acustica, in modo da garantire il concerto anche in caso di maltempo. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.

Una delle caratteristiche delle stagioni degli ultimi anni è la possibilità data ai giovani di esprimersi attraverso la musica. Ecco allora il concerto straordinario di mercoledì 13 giugno, che vedrà sul palco l’Orchestra del Liceo Musicale di Varese diretta da Claudio De Martini, con un programma dedicato al giovane Mozart; o l’appuntamento, di venerdì 8 luglio, con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio della Svizzera Italiana diretta da Francesco Angelico, con brani di Ravel e Mussorgsky.

LE PROPOSTE

Apertura sabato 9 giugno “Gran Galà lirico verdiano” con l’Orchestra sinfonica “Il Mosaico” di Empoli, diretta da Alessandro Bartolozzi, e tre solisti di canto, quindi, venerdì 22 giugno, sarà la volta dell’Ensemble La Favorita con un programma dedicato alle “Musiche alla Corte di Vienna” comprendente brani, tra gli altri, di Caldara, Porpora, Telemann e Fux.

“L’Olimpo nella Forma” è il titolo del terzo concerto, in programma domenica 1° luglio, con l’Orchestra sinfonica Abruzzese diretta da Pietro Borgonovo, habitué di villa Cagnola, con il corno solista di Alessandro Monticelli e musiche di Mozart e Haydn.

Spazio allo “Splendore barocco” domenica 15 luglio, con l’Orchestra Antonio Vivaldi diretta da Lorenzo Passerini, i solisti Antonella Romanazzi, soprano e Marco Cadario al cembalo, e brani di Bach e Vivaldi.

Gradito ritorno quello di Tullio De Piscopo & Friends venerdì 20 luglio con il loro “Drum Fire”, mentre venerdì 27 appuntamento consueto con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano diretta da Mario Roncuzzi con un programma accattivante che comprende le “Antiche danze e arie per liuto” elaborate da Ottorino Respighi oltre a brani di Grieg e Ciaikovsky.

Di grande interesse è il concerto di domenica 29 luglio che vedrà impegnato l’Ensemble Ayame in “Sansouci”, l’offerta musicale per Federico il Grande, sovrano di straordinaria cultura per il quale scrissero musiche Johann Sebastian Bach e suo figlio Carl Philipp Emanuel.

Venerdì 3 agosto altro scenario, con l’Accademia del Ricercare impegnata a svelare al pubblico i segreti dell’orchestra del Rinascimento, attraverso l’esecuzione di brani di Erasmus Widmann e William Brade.

Alessandro Commellato e Riccardo Bisatti, invece, domenica 12 agosto presenteranno una lettura filologica delle musiche di Mozart e dalla famiglia Bach attraverso l’esecuzione con cembali e fortepiani storici. Sabato 18 agosto, altro tuffo nel passato, con la pianista Olga Pashchenko che suonerà Chopin e Liszt sui pianoforti Erard e Pleyel che i compositori prediligevano.

Gran finale sabato 25 agosto con un omaggio a Ennio Morricone e alle sue “Musiche da Oscar”, grazie all’Ensemble Le Muse diretto da Andrea Albertini.

A settembre inoltre sono previsti ancora due appuntamenti straordinari: mercoledì 12 con “Il Cristo necessario”, pièce di Sergio Di Benedetto con la regia di Fabio Sarti, e sabato 22 il Concerto d’Autunno, con i vincitori del Concorso “Magnificat” di Gerusalemme.

Info

Il biglietto d’ingresso ai singoli concerti costa 15 euro, ridotti 10 euro. Gli organizzatori assicurano l’esecuzione dei concerti anche in caso di maltempo.

Fino al 30 settembre 2017, il pubblico di “Musica in villa”, grazie a una speciale convenzione con alcuni ristoranti, potrà ottenere, presentando il biglietto di un concerto assieme al programma di sala, uno sconto del 10 pe

21 maggio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs