Malnate

Malnate, Il Festival dei Curiosi volge al termine, oltre 700 i partecipanti

Un festival di successo

Un festival di successo

Il Festival dei Curiosi sta riscuotendo un grande successo di pubblico: sono oltre 700 le presenze registrate nei primi 5 appuntamenti del programma, ospitati in quel luogo immerso nel verde e ricco di storie e arte che è Villa Monte Morone, a Malnate

La kermesse sta ora per concludersi, e lo fa in bellezza: martedì 22 maggio, alle 20.45, è infatti in programma l’ultimo appuntamento, che vedrà come protagonista il prof. Paolo Colombo, storico e scrittore, da tempo impegnato ad approfondire il rapporto tra storia e narrazione e la possibilità di impiego di nuove fonti storiografiche (letteratura, fotografia, cinema, musica, canzone).

Autore di numerosi moduli narrativi di storia centrati sulla conservazione dell’alto livello di affidabilità scientifica proprio della docenza e ricerca accademica, martedì prossimo, in particolare, il prof. Colombo ci racconterà – è proprio il caso di usare questo verbo – di come sia stato possibile che la Germania, arrivata nell’arco di qualche decennio al vertice della produzione culturale e artistica occidentale, abbia avallato negli anni ’30 del ‘900 il nazismo.

Questa narrazione suggerisce una diversa prospettiva, raccontando con immagini, filmati e suoni il frenetico succedersi di clamorosi cambiamenti, difficile ormai da percepire con gli occhi e la mentalità odierni, che hanno interessato l’Europa tra la seconda metà dell’800 e gli inizi del ’900. In una carrellata accelerata e trascinante, si succederanno nel racconto Marx e Freud, Einstein e Joyce, Schönberg e Darwin, il cinema e l’automobile, le onde radio e il futurismo, il primitivismo e la radio, le avanguardie artistiche e il colonialismo.

L’ingresso è libero.

 

20 maggio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs