Varese

Varese, Il nuovo romanzo di Masina, misteri e indagini con un pizzico d’ironia

Ernesto Masina con l'ex ministro Zamberletti

Ernesto Masina con l’ex ministro Zamberletti

Un romanzo brillante, ricco di storie e personaggi, in cui non manca una sottile ironia. Ieri pomeriggio, alla Sala Montanari di Varese, è stato presentato l’ultimo romanzo di Ernesto Masina, “L’oro di Breno”, che chiude idealmente una trilogia di romanzi che sono ambientati dall’autore nella Valle Camonica, a Breno, in cui Masina ha vissuto in passato.

Il confronto è stato aperto dalle parole dell’editore Pietro Macchione, che ha ricordato le prove narrative precedenti di Masina, e poi è stata la volta dello scrittore che ha letto alcune pagine del romanzo, che ruota attorno a quattro lingotti d’oro che spariscono e che finiscono al centro di un’indagine da parte del Maresciallo Costamagna dei Carabinieri, in cui personaggi e vicende sono approfondite fino ad un colpo di scena finale davvero inatteso. Una vicenda raccontata da Masina che è stato pungolato dalle domande di Andrea Giacometti direttore di Varese Report.

Tra i partecipanti alla presentazione tre cittadini di Breno, seduti in prima fila, e personaggi autorevoli come l’ex ministro Giuseppe Zamberletti, che ha seguito con grande attenzione la presentazione del volume.

Masina ha annunciato di avere un nuovo volume, il quarto, non più ambientato, però, negli stessi scenari dei precedenti romanzi.

13 maggio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs