Tradate

Tradate, Donazione di un microscopio alla Senologia del Galmarini

La presentazione della donazione

La presentazione della donazione

Un nuovo e sofisticato microscopio per la diagnostica del tumore al seno  durante l’intervento chirurgico è stato donato all’Ospedale Galmarini di Tradate grazie ad una cordata guidata dall’associazione Caos, e che vede come soggetti principali Comune di Tradate, Alpini di Venegono Superiore e Fondazione Comunitaria del Varesotto.

La donazione è stata presentata all’Ospedale di Circolo di Varese alla presenza del dg Callisto Bravi, che ha sottolineato la necessità di una “piena integrazione” tra Varese e gli altri ospedali. Compito invece della professoressa Francesca Rovera, responsabile della Breast Unit di Varese, nata il 17 luglio 2017.

“Una realtà – ha detto la Rovera – che ha il compito di prendersi in carico e accompagnare le donne con patologie legate al seno, un tema importante come testimonia il fatto che sono state oltre 50mila le donne colpite lo scorso anno in Italia”. La professoressa ha ricordato l’importanza dello strumento donato al Galmarini, poichè consente esami diretti, intraoperatori.

“Una donazione – ha dichiarato Francesca Brianza, vicepresidente del Consiglio regionale – che conferma come la provincia di Varese sia all’avanguardia”.

E’ intervenuta Adele Patrini, presidente di Caos, che ha dichiarato: “Prevenzione e Breast Unit sono i nostri punti di forza. Vogliamo potenziare le risposte del territorio. E stringerci attorno all’ospedale, che rappresenta un grande patrimonio di umanità”.

Al termine della presentazione della donazione il dg Bravi ha annunciato l’acquisizione della tomosintesi, naturale evoluzione della mammografia digitale, per l’Ospedale di Circolo.

3 maggio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs