Varese

Varese, Ora anche un murale ricorda in città l’eroico Calogero Marrone

Due studenti del Keynes scoprono il murale

Due studenti del Keynes scoprono il murale

Inaugurato questa mattina in via Calogero Marrone un murale dedicato all’eroico dirigente dell’Anagrafe del Comune di Varese, arrestato e deportato a Dachau dove morì.

Un grande personaggio, che è stato evocato e da allora ricordato, da un libro di Franco Giannantoni e Ibio Paolucci “Marrone. Un eroe dimenticato” (Arterigere, 2002), un testo importante – di cui sta per uscire un’edizione aggiornata – che portò a riaprire il discorso su Marrone e che ha fatto da volano per una serie di nuove iniziative.

Il punto più alto fu toccato quando, nel 2013, l’eroico dirigente del Comune di Varese fu nominato Giusto tra le Nazioni, la più alta onorificenza che lo Stato d’Israele attribuisca a chi si è adoperato a salvare la vita di ebrei nella lunga notte della Shoah.

Questa mattina Marrone è stato ancora una volta ricordato in occasione dello scoprimento di un murale in via Marrone, a Casbeno, un’opera pittorica realizzata da alcuni studenti dell’Isis Newton, che hanno partecipato ad un laboratorio pomeridiano dedicato all’arte.

Il murale è stato inaugurato da Margherita Giromini, presidente dell’Istituto dedicato a Marrone, nella sua sezione cittadina, dal sindaco Davide Galimberti, da Daniele Marzagalli, dirigente scolastico del Newton, dalle due professoresse Francesca Sicolo e Gabriella Gasperini, dalla nipote di Marrone Loredana, oltre che dai ragazzi del Newton, che hanno preso la parola per spiegare il percorso seguito per giungere alla realizzazione dell’opera.

A nome dell’Istituto Marrone di Favara, è intervenuto anche Vito Patti, originario di Favara, il paese natale di Marrone. 

Certamente una bella iniziativa che ha reso protagonisti giovani studenti che, grazie al murale, si sono avvicinati agli ideali e ai valori della Resistenza e dell’antifascismo. A ricordarli a tutti, il canto di Bella Ciao, intonato alla cerimonia da alcuni partecipanti.

28 aprile 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs