Gallarate

Gallarate, Identità a confine, gli “scatti” del concorso Riccardo Prina al Maga

Irene Fassini

Irene Fassini

Dal 6 maggio al 10 giugno 2018 a Gallarate presso il Museo MAGA inaugurazione sabato 5 maggio alle ore 18 la mostra “Identità a confine” con fotografie di Irene Fassini e Fabiana Sala. Si tratta di “un racconto fotografico” a cura di Denise Sardo.

“Omang” e “To Belong”, due progetti fotografici che riflettono sul concetto di identità, raccontando il travagliato percorso di ricerca di un senso di appartenenza tradito. Irene Fassini e Fabiana Sala, premiate al concorso fotografico Riccardo Prina 2017, organizzato all’interno del Premio Chiara, hanno avuto la possibilità di realizzare questa mostra personale, grazie alla collaborazione con la direzione del Museo MAGA, e al sostegno di diversi enti tra cui Consiglio Regione Lombardia, Repubblica e Canton Ticino, Regio Insubrica, Comune di Gallarate e Openjobmetis.

Omang di Irene Fassini

I Boscimani vivono nel deserto del Kalahari da almeno 20.000 anni. Nel 1961 il governo del Botswana ha istituito la Central Kalahari Game Reserve (CKGR) per proteggere alcune comunità, ma all’inizio degli anni ’80 la scoperta di miniere di diamanti ha portato alla deportazione dei boscimani e al progressivo smantellamento della riserva. Omang, in lingua Setswana, è il documento ufficiale di identità e diventa nel progetto metafora per riflettere sul concetto di identità e di confine. Irene Fassini è una fotografa che vive e lavora a Milano. Dottorato in antropologia giuridica, diploma in fotografia e video al Cfp Bauer di Milano. Nel 2017 è stata selezionata per il Canon Student Program al Festival Visa pur l’image. Sta lavorando a un progetto sul terremoto nel Centro Italia e sta tenendo un progetto-laboratorio multimediale sulla memoria collettiva in un quartiere periferico di Bergamo. Nel 2018, insieme a Sara Ruggeri, ha fondato il collettivo AISLAB.

To Belong di Fabiana Sala

Cosa succede quando un’intera generazione, nata borghese e allevata nella convinzione di poter migliorare la propria posizione nella piramide sociale, scopre che né impegno né talento basteranno a difenderla dallo spettro del declassamento? To Belong è un’ indagine intima, riflessione su una ricerca irrisolta e un senso di insoddisfazione costante che connota la generazione dei Millennials. Fabiana Sala è una fotografa e Graphic Designer italiana. Laurea in Visual Communication alla SUPSI di Lugano, a New York frequenta l’international Centre of Photography. Si é diplomata nel 2015 in fotografia documentaria e foto giornalismo ed é diventata parte del corpo docenti nel 2016. Ha realizzato pubblicazioni su testate nazionali e internazionali. Ha partecipato a numerose mostre collettive in gallerie, musei e festival tra i quali, a New York, Lorimoto Gallery, A.I.R. Gallery, Photoville, Kimmel Galleries University, in Cina International Photography Festival e Pingyao , e alla Triennale di Milano. Attualmente vive e lavora tra Berlino e New York. Denise Sardo Siracusa, 1988. Diplomata in fotografia al Cfp Bauer di Milano, vive e lavora a Milano, dove svolge l’attività di curatrice e di consulenza per il collezionismo.

21 aprile 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Gallarate, Identità a confine, gli “scatti” del concorso Riccardo Prina al Maga

  1. VM il 24 aprile 2018, ore 08:50

    “grazie alla collaborazione con la direzione”

    presumendo che sia stato ripreso un comunicato (VareseReport mi ha abituato a ben altra prosa), vedo che al Chiara i problemi a formulare frasi di senso compiuto sono gli stessi di dieci anni fa…

Rispondi

 
 
kaiser jobs