Bisuschio

Bisuschio, Terra Matta di Rabito, sul palco la storia vista da un bracciante siciliano

Un momento dello spettacolo

Un momento dello spettacolo

Il giorno 24 aprile 2018 alle ore 21 al Cineteatro Sangiorgio di Bisuschio si terrà lo spettacolo, organizzato da Intrecciteatrali, TERRA MATTA (1943-1968), tratto dall’opera letteraria di Vincenzo Rabito. Uno spettacolo di e con Stefano Panzeri (ingresso 6 euro).

TERRA MATTA è tratto dalla straordinaria autobiografia di un bracciante siciliano di inizio secolo, scritta in sette anni, tra il 1968 e il 1975 su una vecchia Olivetti.

Si tratta di un’opera monumentale: 1027 pagine a interlinea zero, senza un centimetro di margine superiore, nè inferiore, nè laterale. Un’opera che si caratterizza per una lingua, dura, grezza, infarcita di dialettismi, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva.
TERRA MATTA (1918-1943) è la seconda tappa di una trilogia che intende ripercorrere tutta la vita del protagonista lungo tutto il Novecento.

Nel mese di giugno 2015 la narrazione della prima parte della vita di Vincenzo è stata in tourneè per un mese in Argentina e Uruguay da dove ha riportato molte storie – testimonianze legate alla migrazione italiana che- utilizzando la finzione teatrale per unire storie di vita vera- sono state inserite in TERRA MATTA (1918-1943) che ha debuttato a Buenos Aires il 27 maggio 2016, RESTITUENDO AGLI ITALIANI DI OLTREOCEANO I LORO RICORDI DI MIGRAZIONE. La terza parte della trilogia (1943-1968) debutterà a Buenos Aires.

INGRESSO € 6,00

Prenotazioni a: whattsapp al 3313193531

mail a : intrecciteatrali@gmail.com

21 aprile 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs