Ispra

Ispra, Seduzione-Repulsione, mostra del Garden Club alla rassegna Infiorita

infioritaispraNel golfo della Quassa, dove il clima è mite e i limoni passano l’inverno sotto i portici delle case Lombarde, si coltiva la passione. Quest’anno, in occasione della quarta edizione di “Infiorita”, mostra-mercato di piante e fiori che si tiene su tutto il lungolago di Ispra, gli appassionati del Garden Club Ispra, con il sostegno del JRC-Centro Comune di Ricerca, hanno coinvolto la Rete Orti Botanici della Lombardia con una mostra-evento intitolata “Seduzione-Repulsione, quello che le piante non dicono”.

La mostra sarà accessibile presso la Tenuta Villa Quassa con visite guidate ogni ora dalle 10.00 alle 18.00, sabato 21 e domenica 22 aprile.

Oltre alla mostra, sono numerosi gli interventi e gli argomenti proposti dal Garden Club Ispra durante questo weekend all’insegna del verde e della natura, dai pescatori con le loro barche tradizionali, al restauro delle serre antiche, fino alle piante tropicali presenti nei giardini ispresi.

Nell’area “Salice Incantato”, Il Garden Club ospiterà inoltre vivaisti e produttori dell’eccellenza italiana, e in particolare della nostra area geografica, con le piante d’ombra del vivaio Baradel di Como; le erbacee perenni di “Cascina Bollate”, un progetto sociale nato all’interno del carcere di Bollate; le piante insolite e delicate dell’antico Vivaio Coccetti; le camelie di Paolo Zacchera con la Compagnia del Lago e gli alberi magnifici di Spertini.

Sabato pomeriggio alle 16.00, presso l’area “il cortile dei curiosi” (zona canottieri), interverrà la professoressa Silvia Assini, del Dipartimento di Ecologia del Territorio, esperta di flora e vegetazione della Pianura Padana lombarda e presidente della Rete Orti Botanici. La prof.ssa Assini presenterà il progetto di innovazione RisVolta per la produzione di punti di illuminazione alimentati dall’energia fornita dalle piante, e che vede coinvolta l’Università di Pavia.

Nada Kojic Edwards, fondatrice e presidente del Garden Club Ispra, ha commentato: “quest’anno abbiamo coinvolto personaggi e realtà di altissimo livello, che sicuramente riusciranno ad ispirare e attirare i visitatori verso un giardino diverso, come recita il motto della nostra associazione” Un’occasione questa, di trascorrere alcune ore immersi nel verde, sullo sfondo incantato del lago Maggiore e delle alpi ancora innevate.

20 aprile 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs