Varese

Varese, L’Ensemble Borromini, all’Insubria spazio a musici transfrontalieri

L'ensemble svizzero

L’ensemble svizzero

Un gradito ritorno all’Università degli Studi dell’Insubria, per il penultimo appuntamento in programma della Stagione Concertistica d’Ateneo si esibirà, il prossimo 20 aprile, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, l’Ensemble Borromini, compagine svizzera di undici elementi guidata dalla violinista Barbara Ciannamea e che si propone come obiettivo la valorizzazione dei migliori talenti transfrontalieri.

L’Ensemble Borromini – con i solisti Barbara Ciannamea violino; Linda Hedlund violino; Giuseppe Nese flauto; Claude Hauri violoncello - proporrà un suggestivo itinerario musicale dal barocco al romanticismo, tra Vivaldi, Doppler e Paganini.

Il concerto è in programma il 20 aprile alle ore 18, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, a Varese, con ingresso libero e gratuito.

«L’Ensemble Borromini, a partire dall’originario Quartetto omonimo ha ampliato la propria formazione includendo alcuni tra i migliori musicisti della regione insubrica, riunendoli sotto la guida della pluripremiata violinista Barbara Ciannamea. L’ensemble si prefigge di coinvolgere giovani musicisti di grande talento accanto a musicisti di chiara fama attivi come solisti e cameristi nonché in qualità di prime parti in orchestre quali quelle della Svizzera italiana e del Teatro alla Scala di Milano. Il repertorio dell’Ensemble attraversa tutte le epoche storiche, dal barocco alla musica dei giorni nostri» spiega il maestro Corrado Greco, direttore della Stagione Concertistica d’Ateneo, nel libretto di sala.

Il gran finale di Stagione è in programma il giorno 28 maggio alle ore 18: per l’ultimo appuntamento dell’anno Giulio Mercati e Corrado Greco proporranno al pubblico un originale concerto per organo e pianoforte.

17 aprile 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs