Lonate Pozzolo

Lonate Pozzolo, Consigli Comunali dei Ragazzi riuniti per il Legality Day

I partecipanti al Legality Day

I partecipanti al Legality Day

Il Legality Day, il giorno in cui si ricordano le vittime di tutte le mafie, ha avuto ieri come protagonisti i Consigli Comunali dei Ragazzi di Lonate Pozzolo, Casorate Sempione, Besnate e Arsago Seprio che hanno partecipato, nella sede dell’Istituto Comprensivo Carminati, al progetto “A Scuola di Legalità”.

L’obiettivo è, come sempre, diffondere la legalità nella vita quotidiana: l’iniziativa è nata dalla collaborazione con i progetti educativi della cooperativa sociale NATURart ed ha avuto ieri un momento culminante di riflessione, ma anche di festa, in cui l’idea che sottende è creare delle reti di collaborazione attiva sul territorio, a partire dai più piccoli.

Il Carminati quest’anno ha aperto le porte anche a diversi studenti di scuole superiori, provenienti da altre zone della provincia e da Milano, per attività di “peer education”, ovvero della formazione tra pari.

A spiegare perché è importante parlare di legalità ai ragazzi e nelle scuole è la dirigente dell’Istituto Comprensivo Carminati, Fabiana Ginesi: “Parlare di questi temi è sempre più strategico, la scuola è la dimora della legalità, un luogo dove i ragazzi possono capire il valore delle regole, non come limiti ma come argini e come rispetto del prossimo. In particolare, in territori come quello di Lonate, è importante parlare di antimafia e di questi valori in generale: a volte ciò che si respira nel contesto dice l’opposto, dunque, affinché i giovani non si perdano in situazioni altamente pericolose, la scuola deve esserci per ricordare che ci sono altre via e altre scelte”.

Ieri, dunque, un momento di scambio e di condivisione sulle esperienze e sui laboratori attivi fatti dai giovani dei vari CCR, come, per esempio, l’esperienza a Cascina Caccia, durante la quale è stata realizzata una video-intervista, fatta dai ragazzi stessi e proiettata ieri, sul tema dell’impegno e della testimonianza al magistrato Giancarlo Caselli. E ancora i rappresentanti delegati, in attesa di riferire ai propri compagni nelle classi, hanno ascoltato la testimonianza degli studenti del gruppo “Tutor della Legalità” dell’ITE Tosi di Busto Arsizio, che avevano precedentemente tenuto laboratori sugli atteggiamenti mafiosi nascosti nel quotidiano. Infine, è stato presentato un bell’esempio di cittadinanza attiva con lo spot realizzato dai ragazzi del CCR di Lonate per la biblioteca dei ragazzi: “I Consigli Comunali dei Ragazzi – hanno spiegato gli educatori di NATURart Chiara Zuffrano, che gestisce quello di Lonate Pozzolo, e Paola Arici e Francesco Fontana, che si occupano invece degli altri tre – sono un ottimo spazio di sperimentazione di cittadinanza attiva e di buone prassi:questi eventi sono anche la base per creare delle buone sinergie nel territorio, che nel nostro metodo di lavoro educativo sono imprescindibili”.

 

21 marzo 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs