Luino

Luino, 70 anni dalla scomparsa di Don Folli, grande prete antifascista

La tomba dell'eroico sacerdote

La tomba dell’eroico sacerdote

Si sono tenute oggi, domenica 11 marzo, le celebrazioni per commemorare il settantesimo dalla scomparsa di Don Folli nella chiesa Parrocchiale di Voldomino, a Luino.

Samuele Astuti, neo-consigliere regionale lombardo, ha partecipato alla cerimonia: “È importante commemorare una figura come quella di Don Folli, figura esemplare anche oggi. Don Folli fu uomo dal grande senso civico, sempre sensibile a questioni di natura sociale e politica.

Un uomo che ha pagato in prima persona la coerenza con i propri principi e valori, denunciando le barbarie fasciste e subendo egli stesso in prima persona, le conseguenze dell’oppressione del regime.

L’area del luinese ha pagato l’alto prezzo dell’oppressione fascista: i martiri della Gera e la Battaglia del San Martino sono solo alcune delle pagine più tristi che devono servire da monito affinché ciò che è stato non avvenga mai più”.

11 marzo 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs