Varese

Varese, Recupero seminterrati esistenti, il Pd Mirabelli vuole vederci chiaro

Il Pd Mirabelli

Il Pd Mirabelli

In Consiglio comunale approda la Legge regionale 7/2017 grazie ad una interrogazione del consigliere Pd Fabrizio Mirabelli. Si tratta dell’importante norma relativa al recupero dei vani e locali seminterrati, che potranno essere resi abitabili o adibiti a uso commerciale.

Come spiega Mirabelli “i Comuni, entro il 31 dicembre di ogni anno, hanno l’obbligo di trasmettere a Regione Lombardia i dati raccolti relativi agli interventi di recupero dei seminterrati esistenti condotti nel proprio territorio; i Comuni , nel caso in cui si vengano a creare nuove unità autonome ad uso abitativo, hanno l’obbligo di segnalarlo alle ATS, che, per i tre anni successivi, faranno verifiche in merito all’idoneità alloggiativa”. Infine “i Comuni hanno, altresì, l’obbligo di trasmettere, sempre alle ATS, attestazioni sul rispetto dei limiti di esposizione al gas radon”.

Ecco dunque che il consigliere Pd chiede “quanti interventi di recupero dei seminterrati siano stati, finora, condotti sul proprio territorio; quante nuove unità autonome ad uso abitativo siano state, finora, create; quante attestazioni sul rispetto dei limiti di esposizione al pericoloso gas radon, che fa più morti dell’amianto ed è facile da trovare nei seminterrati, nelle cantine, nelle case al pianterreno o costruite con fondamenta direttamente inserite nel suolo, siano, eventualmente, state trasmesse all’ATS di riferimento; se non credano che, in futuro, per ridurre, il rischio radon, il quale ricade soprattutto sulle famiglie meno abbienti, che non possono permettersi né le misurazioni di esso né le eventuali contromisure, sarebbe meglio se Regione Lombardia le pagasse di tasca propria e imponesse almeno l’obbligo delle fondamenta a vespaio per le case di nuova costruzione”.

28 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs