Varese

Varese, Con la primavera il Comune sistema i marciapiedi-gruviera

cantiereIl Comune di Varese darà il via entro aprile ad un intervento di riqualificazione di molti marciapiedi della città. I percorsi pedonali interessati saranno in via Borghi, via San Pedrino, via Metastasio, viale Borri (ingresso ospedale), viale Ippodromo e nelle vie Scola, Tazzoli, Misurina nel quartiere Belfiore. Il costo di questi interventi sarà di oltre 300mila euro.

Le opere previste consisteranno anche nella demolizione di alcuni tratti di marciapiedi particolarmente rovinati realizzandone di nuovi con il conseguente ripristino del sottofondo, del manto e delle cordanture in granito. I lavori daranno grande attenzione al superamento delle barriere architettoniche anche mediante la realizzazione di percorsi dedicati alle persone ipovedenti.

“Con l’arrivo della primavera – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Civati – daremo il via ad una serie di opere pubbliche che miglioreranno la nostra città. Come avevamo annunciato l’intervento sui marciapiedi riguarda il percorso avviato con il Piano Varese si Muove che punterà decisamente sulla mobilità pedonale. Rinnovare e sistemare i nostri marciapiedi, eliminare le barriere architettoniche e realizzare i percorsi per le persone ipovedenti significa investire sulla qualità della vita della nostra città ma anche promuovere sempre di più gli spostamenti a piedi su percorsi più sicuri e riqualificati”

27 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, Con la primavera il Comune sistema i marciapiedi-gruviera

  1. Edoardo Zin il 28 febbraio 2018, ore 07:20

    Molto bene. Già che ci sono, diano un’occhiata al marciapiede inesistente (si cammina su terra battuta!) che porta dall’Esselunga di Masnago alla fermata degli autobus di p.le Gritti e dintorni. Gli anziani – clienti del supermercato – che devono prendere l’autobus diretto a Sesto o per Morosolo, soprattutti nelle giornate di pioggia, rischiano di capitombolare a terra e di essere travolti!

  2. dotti giovanni il 28 febbraio 2018, ore 09:16

    Era ora che vi si provvedesse, dopo tanti anni di incuria che ha caratterizzato la Giunta Fontana ed i suoi predecessori leghisti. L’attenzione ‘prioritaria’ ai pedoni, e ai disabili, fà onore al Sindaco Galimberti ed ai suoi Collaboratori che, con gli altri importanti provvedimenti in cantiere, speriamo possano riportare Varese alla lindezza e alla signorilità di un tempo. Buon lavoro a Galimberti e alla sua Giunta !

  3. Cesare Chiericati il 1 marzo 2018, ore 09:55

    La qualità si vede nei dettagli, nel caso di strade, marciapiedi e tombini ( moltissimi continuano a essere intasati per difetto storico di manutenzione) speriamo che agli annunci seguano i fatti. L’auspicabile “lindezza” di cui parla Dotti la si potrà raggiungere solo se nel tempo tornerà a prevalere la cultura della manutenzione, dei lavori ben fatti, ” a regola d’arte come si diceva un tempo. Chi vince appalti, grandi o piccoli che siano, va controllato e premiato o sanzionato in base alla qualità del lavoro svolto e in nome ovviamente dei contribuenti.

Rispondi

 
 
kaiser jobs