Varese

Varese, Buttiglieri (FdI): dalla parte delle donne e della famiglia

Buttiglieri

Maria Angela Buttiglieri

Maria Angela Buttiglieri, candidata per Fratelli d’Italia nella circoscrizione della provincia di Varese per le elezioni regionali di domenica 4 marzo 2018, prende la parola sul tema delle donne e della famiglia.

“L’Italia invecchia: si fanno sempre meno bambini complici anche condizioni lavorative che penalizzano le madri e una politica scarsamente interessata a promuovere e a tutelare la famiglia nel suo percorso dalla nascita alla vecchiaia.

Le donne, oggi più che mai, sono combattute tra la scelta di diventare madri e mantenere un’occupazione per far fronte agli obblighi che famiglia e lavoro comportano. È statisticamente dimostrato che il numero delle laureate ha superato notevolmente il numero dei colleghi maschi e allora perché le donne, siano queste single, mogli e madri, non seguitino a essere il fanalino di coda nei programmi di formazione e selezione del personale, devono finalmente essere recepite come una grande e straordinaria risorsa: uno Stato proiettato al futuro deve promuovere soluzioni efficaci che consentano ai datori di lavoro di assumere sempre più figure femminili qualificate, incluse le madri, poiché studi effettuati dimostrano che, se le donne guadagnano, possono spendere di più e creare di conseguenza altra forza lavoro favorendo così lo sviluppo economico.

Risulta dunque impellente elaborare una strategia che incentivi la creazione di una famiglia e contrasti l’inesorabile invecchiamento della popolazione italiana: favorire l’istituzione di asili nido gratuiti e aperti tutto l’anno fino a sera per venire incontro alle esigenze lavorative dei genitori, congedi parentali pagati all’80%, latte in polvere e pannolini finalmente esenti da iva.

A queste iniziative vanno ad aggiungersi la creazione di scuole materne e case di riposo a costi contenuti: l’anziano, come il disabile, ha il diritto di essere accudito ed è un dovere di una politica seria aiutare le famiglie a sostenerne le spese anche con l’inserimento di voucher. Una politica seria deve tutelare la famiglia anche nel percorso lavorativo dei figli trovando soluzioni mirate per la loro formazione e per il loro inserimento nel mondo del lavoro e deve inoltre favorire la reintegrazione dei disoccupati over 50 ridando loro dignità e contrastando così anche la piaga dilagante della disoccupazione”.

24 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs