Tradate

Tradate, Dissesto idrogeologico, i leghisti Monti e Candiani al Parco Pineta

Il consigliere regionale leghista Monti

Il consigliere regionale leghista Monti

Nella mattinata odierna il Consigliere regionale Emanuele Monti e il Senatore Stefano Candiani del Carroccio si sono recati in visita presso il Parco della Pineta di Appiano Gentile e Tradate.

“Si è trattato di un visita davvero utile – spiega Emanuele Monti, candidato della Lega alle elezioni regionali del 4 marzo – dove si sono affrontate questioni importanti, grazie anche al proficuo colloquio con il Presidente dell’Ente, Mario Clerici, che ci ha parlato, fra le altre cose, dei problemi operativi legati al dissesto idrogeologico.

Si tratta di un tema ampiamente affrontato con politiche mirate da Regione Lombardia, e in particolare il sottoscritto, negli ultimi anni, ha voluto sensibilizzare sulle questioni più vicine al territorio di Varese e della sua provincia, da ultimo basti ricordare l’impegno messo in campo per il post incendio di Campo dei Fiori.

Purtroppo però resta aperta una questione fortemente penalizzante: tutti i lavori di messa in sicurezza sui dissesti idrogeologici vengono pagati con Iva al 22%. Abbiamo quindi preso atto di come si debba necessariamente intervenire per modificare una situazione che non incentiva sicuramente a operare gli interventi necessari e irrinunciabili per il nostro territorio.

In accordo con il Senatore Candiani quindi, abbiamo intenzione di porre in essere una proposta di legge al Parlamento nazionale che punterà a defiscalizzare tutti i lavori di messa in sicurezza, specialmente quelli legati al rischio idrogeologico, molto importanti per la tutela del territorio.
Nella certezza che il prossimo Governo nazionale abbia un colore diverso rispetto a quello che ha mal governato il Paese negli ultimi 5 anni, ci batteremo, sia a livello parlamentare che come Regione Lombardia perché questa proposta di legge sia discussa in tempi rapidi e attuata. La fame di tasse dello Stato – conclude Emanuele Monti – non può costituire un rischio per la sicurezza.”

15 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs