Varese

Varese, Carnevale 2018, Re Bosino governa e Pin Girometta è assessore alla cultura

La consegna della chiave della città di Varese

La consegna della chiave della città di Varese

Si è ripetuta nel pomeriggio la tradizionale partenza del Carnevale Bosino, che è stato annunciato da un corteo scortato dagli Angeli Urbani e chiuso da un’auto d’epoca partita dalle stazioni e giunta a Palazzo Estense. Sull’auto sedevano il Regiù della Famiglia Bosina, Luca Broggini, il sindaco di Varese, Davide Galimberti, e il Re Bosino, impersonato da Antonio Borgato. E’ così partito il Carnevale a Varese, organizzato dalla Famiglia Bosina in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

La cerimonia della consegna delle chiavi della città si è tenuta in Sala Matrimoni, gremita di tante mascherine accompagnate da mamma e papà. Cerimoniere ufficiale la maschera varesina del Pin Girometta, creata dall’indimenticato Giuseppe Talamoni, sempre interpretata da Loris Baraldi.

Dopo l’intervento in dialetto bosino del Re Bosino, si è svolta la cerimonia della consegna delle chiavi della città da parte del sindaco Galimberti. Chiavi in mano, Re Bosino ha subito esercitato il potere nominando Pin Girometta assessore alla cultura (“sì cultura di rape, patate e barbabietole…”, risponde la maschera). Ad assistere in costume alla cerimonia la coppia dei reali di Olgiate Comasco, Re Matoch (Angelo Bulgheroni) e Regina Gerardina (Eleonora Quatra).

Al termine appuntamento per tutti alla grande sfilata, con carri e gruppi folcloristici, maschere e ballerini, sabato 17 febbraio .

11 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Varese, Carnevale 2018, Re Bosino governa e Pin Girometta è assessore alla cultura

  1. frenand il 11 febbraio 2018, ore 17:13

    finalmente dei governanti seri!

Rispondi