Varese

Varese, Debutta Lombardia progressista, Jessica Silvani tra i candidati

Jessica Silvani

Jessica Silvani

Debutta a Varese la lista Lombardia progressista -Sinistra per Gori, laicità, innovazione e diritti per migliorare la vita dei cittadini. Il programma politico lo si intuisce già dal nome: Lombardia Progressista – Sinistra per Gori è una scelta tutta lombarda, che senza riferimenti a partiti o liste nazionali aggrega, in tutti i territori della regione, talenti e competenze con la voglia di portare anche in Regione il contributo di quella sinistra parte fondamentale dell’esperienza di governo di molti Comuni ben amministrati, a partire da Milano, e della società civile lombarda.

La necessità di una radicale discontinuità nelle politiche sanitarie, ambientali, su trasporti e viabilità, sui diritti e sulla scuola prende corpo con la consapevolezza che oggi più che mai occorre unire le forze e mettere in campo valori intelligenze e passione per dare sostanza e concretezza alla volontà di cambiamento.

La sfida è aperta: non lo dicono solo i sondaggi, ma anche i tanti che si sono resi conto che non si può lasciare il governo di un’area vasta, che da sempre guarda all’Europa e al mondo, a politici che parlano di “razza bianca” e a partiti che fanno della paura la loro risorsa elettorale. Serve un cambio di passo, rimettendo in moto una Regione che deve migliorare la qualità dei propri servizi e creare buona e qualificata occupazione; ed è urgente un’inversione di tendenza rispetto alle politiche discriminatorie di questi ultimi anni.

Una Lombardia migliore è una Lombardia diversa da quella che abbiamo conosciuto finora. Lombardia Progressista – Sinistra per Gori ha dato un apporto decisivo alla stesura del programma di Gori, nel segno della laicità, dell’innovazione e dei diritti. Ottenendo a esempio l’introduzione nel programma di Gori di precise misure volte al rispetto del diritto all’interruzione di gravidanza, assicurando la piena applicazione della L. 194/78 in tutti gli enti ospedalieri e le case di cura autorizzate.

Oggi in Lombardia il percorso è molto difficoltoso e dal Governo Formigoni a quello Maroni nulla è cambiato. Parallelamente abbiamo voluto e ottenuto che fosse inserito in programma la somministrazione della ivg farmacologica in day hospital, che reputiamo fondamentale per prevenire il ricorso all’interruzione di gravidanza per le donne extracomunitarie (40% delle ivg) e per le giovanissime sotto i 20 anni, e la previsione di campagne di informazione e sensibilizzazione, anche tradotte in più lingue, per prevenire le maternità indesiderate presso i consultori familiari e promozione di corsi di educazione alla affettività e alla sessualità in tutte le scuole medie inferiori e superiori.

Gli altri punti fondamentali sono l’urgenza di cambiare rotta nella tutela dell’ambiente e del territorio, nella gestione dei trasporti e della viabilità, nella valorizzazione del pubblico nelle scuole e nella sanità, nella promozione del lavoro, del benessere lavorativo e delle tutele per chi lavora, nella gestione dell’accoglienza e dei servizi sociali, nella cura della vita delle persone e nel contrasto alle diseguaglianze. Questo è il valore che vogliamo portare nella campagna elettorale a sostegno di Giorgio Gori Presidente ed è il valore di politiche che potrebbero davvero migliorare in concreto la qualità della vita in Lombardia. Perché una Lombardia migliore è una Lombardia diversa. Lombardia Progressista – Sinistra per Gori ha attivato molti giovani, decisi a impegnarsi per il futuro dei propri territori.

A Varese corrono 6 candidati: JESSICA F. SILVANI, CARLO CASTIGLIONI, ANDREA DE FELICE, ORNELLA CARRERA, ADRIANO MARTELLA e SIMONA VANDA DE LORENZO. Una lista giovane, l’età media sfiora i 40 anni, e qualificata, con competenze diverse, che apportano una pluralità di punti di vista, condividendo i valori di laicità, innovazione e diritti. Li si potrà incontrare nelle prossime settimane in una serie di appuntamenti dedicati ai temi dell’ambiente, del multiculturalismo, della parità di genere e dell’innovazione. Per essere sempre aggiornati, basta seguire su Facebook la pagina Lombardia Progressista – Sinistra per Gori.

Tra i candidati JESSICA F. SILVANI, varesina, naturalmente portata all’innovazione sociale, sviluppa progetti territoriali per enti pubblici e del terzo settore. I suoi temi: cultura e creatività, ambiente, beni comuni ed economia circolare. Laureata in Discipline economiche e sociali, un master in Economia del Turismo, è Dottore di ricerca in Istituzioni, Amministrazioni e Politiche Regionali. Si è occupata per oltre un decennio di policy design, valutazione e programmazione di interventi in ambito culturale, turistico e sociale per Università, enti pubblici e per l’Istituto di Ricerca di Regione Lombardia: “Viviamo in una regione che ha raggiunto molti traguardi – dichiara -, ma non ha saputo o voluto raggiungerne altri. Dal punto di vista dell’ambiente, a esempio. La Lombardia ha una qualità dell’aria e delle acque pessima, con concentrazioni record (e killer) di polveri sottili Pm 2,5. L’hinterland di Milano è addirittura l’area più inquinata di tutta Europa. Temi di cui si parla troppo poco, nonostante incidano sulla qualità della vita di ciascuno di noi. Secondo l’Agenzia Europea dell’Ambiente in Europa ogni anno si registrano oltre 500.000 morti premature a causa dell’inquinamento atmosferico, circa 20 volte il numero di vittime per incidenti stradali. E, per la Commissione Ue, i costi connessi agli impatti sulla salute dell’inquinamento atmosferico pesano tra il 2 e il 6% del Pil europeo. Ho scelto Lombardia Progressista perché credo che ripensare l’intero sistema sia una necessità improrogabile: le risorse ci sono ma bisogna allocarle diversamente, con una diversa visione di futuro”.

9 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs