Varese

Varese, Una ventina di opere di Guttuso in mostra resteranno a Villa Mirabello

La presentazione in Comune

La presentazione in Comune

Presentazione oggi in Comune a Varese dell’iniziativa dedicata a Renato Guttuso che si svolgerà tra un anno a Villa Mirabello. Presenti alla conferenza stampa, oltre a sindaco Galimberti e assessore alla Cultura Cecchi, anche Adriana Catin e Beniamino Pellin in rappresentanza della Fondazione Pellin e Serena Contini del Comune di Varese.

Oggi è stato spiegato l’evento che riguarda il maestro del Novecento, che dimorò in una villa a Velate, peraltro che ancora oggi è ben visibile. La formula che è stata scelta per offrire una mostra d’arteè quella di firmare una convenzione con la stessa Fondazione in base alla quale saranno presentati in una mostra a Villa Mirabello una ventina di opere di Guttuso (più una serie di bozzetti relativi alla celebre opera Spes contra spem, che sarà esposta).

Gli stessi quadri resteranno nella sede dei Civici Musei anche dopo la mostra, in comodato d’uso gratuito. A quanto si è saputo, l’operazione sarà a costo zero per l’amministrazione comunale.

Dunque saranno esposte opere (non è stato fornito l’elenco di tutte le opere di Guttuso di cui si parla) del maestro di Bagheria appartenenti tutte alla Fondazione Pellin, e non frutto di una selezione e ricerca da parte di un curatore, magari tra i collezionisti privati varesini ai quali appartengono opere di Guttuso (alcune davvero eccezionali e certo meno conosciute).

Per ospitare le opere della Fondazione Pellin a Villa Mirabello, quest’ultima scelta perchè, rispetto al Castello di Masnago, più fruibile e centrale in città, dovrà essere messa a punto una serie di interventi, come ha spiegato il sindaco, soprattutto relativi ad un’adeguata illuminazione.

 

 

7 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs