Varese

Varese, Ambiente, il Pd Luca Paris: necessario cambio di passo al Pirellone

Luca Paris (Pd)

Luca Paris (Pd)

Ha colpito l’immagine d’esordio della campagna elettorale regionale del Pd Luca Paris, consigliere comunale, provinciale, segretario cittadino del Pd: un grande prato, uno spazio aperto a fare da cornice all’immagine del candidato. E’un’immagine del Parco del Lura, che inizia a Cassina Rizzardi, si estende fino alle porte di Saronno e prosegue fino a Lainate e Garbagnate Milanese.

“Un parco bellissimo, una zona di salvaguardia ambientale in un territorio molto antropizzato – spiega Luca Paris -, un’oasi assai frequentata da sportivi e amanti della natura”. “Sono partito dall’ambiente, nella mia campagna elettorale, perchè è stato penalizzato, un po’ una Cenerentola, nonostante il fatto che la nostra regione sia davvero bellissima per laghi, fiumi, montagne”.

“Occorre riservare più attenzione e maggiori risorse alla tutela del nostro ambiente a livello regionale – continua il candidato Pd alla Regione -. Lo impone il paesaggio, e benchè spesso si parli di industria 4.0, di innovazione, di una Regione all’avanguardia (tutto condivisibile), non dimentichiamo che c’è dell’altro. E proprio sul fronte ambiente si deve rivendicare maggior autonomia”.

Per quanto riguarda il turismo, tema vicino e collimante con il paesaggio, Paris pensa sia anche questo assai rilevante. “Ho partecipato qualche sera fa a Casorate Sempione ad un incontro su Malpensa, dove tanti cittadini erano preoccupati per l’incremento dell’area cargo all’aeroporto, e questo a danno del Parco Ticino…”. Dunque? Turismo o natura? “Si deve trovare un equilibrio tra le due cose… ricordando che uno sviluppo incontrollato provoca solo danni”.

Restando sull’ambiente, Luca Paris vira sul capoluogo: “Non sono soddisfatto di come è partita la nostra amministrazione comunale, si può fare molto di più. Non vedo ancora quel cambio di passo tanto atteso, in particolare per quanto riguarda l’assessorato all’Ambiente”.

Perchè è necessario un cambio della guardia al vertice del Pirellone? “Mi pare che il centrodestra al governo – rimarca Luca Paris – abbia governato navigando a vista, con progetti di corto respiro, interventi-spot. La stesa riforma della sanità è abortita”.

Dunque, per Paris, è necessario un cambio della guardia, che il candidato Giorgio Gori può garantire. Non lo stesso si può dire per il candidato del centrodestra Attilio Fontana. “A Varese – risponde Paris – è stato prigioniero dei veti incrociati dei partiti. Se Fontana andasse al governo della Regione con quegli stessi partiti che lo hanno sostenuto a Palazzo Estense, significherebbe avere cinque anni di immobilismo in Regione”.

5 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs