Politica

Politica, Catone e Civati (LeU): contro l’onda nera un manifesto antifascista

Stefano Catone

Stefano Catone

“Un manifesto antifascista prima di ogni iniziativa pubblica. Di fronte all’avanzata dell’onda nera che è sotto gli occhi di tutti, culminata con il gravissimo attentato di ieri, avanziamo anche noi, con una proposta pacifica e profondamente antifascista: che all’inizio di ogni evento pubblico, a partire da questa campagna elettorale, si legga un brano della letteratura partigiana e antifascista, e che ci si dichiari, che l’assemblea si dichiari antifascista”.

Lo dichiarano il segretario di Possibile, Pippo Civati, e Stefano Catone, entrambi candidati di Liberi e Uguali in Lombardia alla Camera.

“Da tempo lavoriamo sulle parole – aggiungono Civati e Catone – che caratterizzano il nuovo vocabolario razzista, sessista e omofobo che, secondo un chiaro disegno culturale e politico, è entrato nella quotidianità dei nostri discorsi.

Parole che vengono utilizzate come se fossero neutre, ma che in realtà nascondo il seme del fascismo. Il lavoro da fare deve smarcarsi dalle strumentalizzazioni elettorali, ed essere prima culturale che politico”.

4 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs