Varese

Varese, I Giovani Pensatori mettono in scena Cartesio e Cristina di Svezia

Il filosofo Cartesio

Il filosofo Cartesio

Ricco calendario di iniziative è in programma a febbraio nell’ambito del Progetto dei Giovani Pensatori, il progetto interdisciplinare di didattica filosofica ideato e diretto dal professor Fabio Minazzi, docente di Filosofia della Scienza dell’Università degli Studi dell’Insubria, con la collaborazione di Marina Lazzari.

Il progetto – realizzato dal Centro Internazionale Insubrico dell’Università degli Studi dell’Insubria, con il patrocinio della SFI (Società Filosofica Italiana) e dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Varese, nonché da una significativa rete di istituti scolastici – quest’anno fa dialogare le diverse voci storiche, filosofiche e scientifiche: come si evince dalle diverse iniziative organizzate.

Venerdì 9 febbraio, dalle ore 10, l’Aula Magna di via Ravasi si trasformerà in una quinta teatrale, andrà in scena, infatti, lo spettacolo di Maurizio Lovisetti “Il Filosofo e la Regina”, basato sulla biografia del filosofo francese Cartesio, con l’accompagnamento musicale di Maurizio Lovisetti, alla chitarra, e Dorina Frati, al mandolino. In un gelido mattino del gennaio 1650 la giovane regina Cristina di Svezia – interpretata da Annalisa Santini,  attende con impazienza il filosofo e matematico René Descartes – interpretato da Daniele Squassina – per discutere di geometria, in particolare della misura della circonferenza e dell’area del cerchio, per trovarne e dimostrarne le regole.

Il dialogo – incentrato in particolare sul valore del π – si muove tra istanze di metodo, principi scientifici, dimostrazioni geometriche, capacità e limiti della ragione umana. E, grazie anche alle ironiche osservazioni della sovrana, la lezione si trasforma in un’autentica indagine filosofica, che travalica gli aspetti strettamente matematiciLa rappresentazione, offerta in forma scenica, è accompagnata da immagini e brani musicali d’epoca, che danno corpo alla discussione tra i protagonisti e contribuiscono ad ambientare la vicenda nella secentesca corte della regina di Svezia.

Giovedì 22 febbraio, nell’Aula magna del Collegio Cattaneo, sarà la volta della lezione Sfide ed opportunità dei big data” a cura della professoressa Elena Ferrari.

A seguire venerdì 23 febbraio si terrà al cinema Vela la Giornata di educazione alla legalità - promossa dal Liceo Scientifico Statale G. Ferraris e dal Centro Internazionale Insubrico, Progetto dei Giovani pensatori, Laboratorio Legalità come prassi - con gli interventi diAdriano Patti (Magistrato della Corte di Cassazione), Dante Benzi (Dottore commercialista, Associazione Dottori Commercialisti della Liguria) e di Nicola Clemenza (Insegnante, imprenditore agricolo e Presidente dell’Associazione Antiracket Libero futuro di Castelvetrano).

 

2 febbraio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs