Varese

Varese, Grande barocco con Europa Galante in attesa del “divino” Lisiecki

ViolinoContinua a collezionare sold out la Stagione Musicale Comunale a Varese diretta dal maestro Fabio Sartorelli. Come sostiene lo stesso Sartorelli, una stagione che non può svilupparsi oltre non perchè manchi il pubblico, ma perchè mancano spazi più ampi del Salone Estense. Certamente un’eccellenza, come conferma il fatto che, se ci si aggira in Salone mentre c’è l’intervallo, si sentono tutte le lingue europee. E, altro dato da non dimenticare, tanti i posti occupati da under-30.

Questa volta, ieri sera, sono stati ospitati alcuni giganti del Barocco, da Vivaldi a Locatelli fino al grande Bach. Grande musica che il folto pubblico in Salone Estense ha apprezzato e goduto, premiando le esecuzioni con grandi applausi. Ad interpretare e proporre una sinfonia e due concerti dell’Abate rosso, un concerto grosso del bergamasco Pietro Antonio Locatelli, due Concerti Brandeburghesi (il 4° e il 6°) di Johann Sebastian Bach è stato l’ensemble Europa Galante diretta da Fabio Biondi, che è anche violinista dell’ensemble. Il concerto era in memoria di Lino Conti,

Un concerto di alto livello, che è stato capace di coniugare la qualità dell’esecuzione ad un programma accessibile anche ad un pubblico più vasto. Il Barocco è diventato, negli ultimi anni, uno dei periodi musicali di maggior successo anche a livello discografico. I musicisti che si sono posizionati sul palchetto, a volte a dire il vero un  po’ stretti, hanno suonato senza spiegazioni o commenti. Uniche parole, quelle di Biondi che si è scusato (“un nostro problema di comunicazione”, ha detto) per l’apparizione sul programma di una suggestiva “viola d’amore” che però nulla aveva a che fare con il sesto Concerto di Bach.

Al termine – come ben sanno i fan della stagione – una bella chicca come bis: un brano della stupenda Sinfonia in Sol maggiore del milanese Giovanni Battista Sammartini, maestro di cappella settecentesco. Ora c’è grande attesa per il prossimo appuntamento, domenica 4 febbraio, con il giovanissimo pianista canadese, ma di origini polacche, Jan Lisiecki, un musicista già leggendario che a Varese proporrà anche due Notturni di Chopin. Difficile trovare biglietti.

 

 

27 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs