Varese

Varese, Il Pd Conte al leghista Monti: su advisor clamorosa gaffe

Il Pd Luca Conte

Il Pd Luca Conte

Resto basito dalle superficiali dichiarazioni leghiste apparse sulla stampa locale. Una clamorosa gaffe che dimostra ancora una volta come la Lega Nord stia conducendo questa campagna elettorale.

In particolare è oggi il consigliere regionale uscente Monti a dimostrare scarsa memoria ed ancor meno coerenza.
Egli si scaglia infatti contro la scelta operata da Palazzo estense di affidarsi ad una specifica professionalità onde valorizzare ed alienare immobili inutilizzati che oggi gravano sulle casse comunali. L’ex consigliere comunale dimentica tuttavia che un identico provvedimento fu adottato non molti mesi or sono dalla Giunta Fontana e dallo smemorato Monti entusiasticamente votato nel pacchetto del bilancio che stanziava ben 45.000 euro a questo scopo.
Le uniche differenze rispetto ad allora sono legate al minor dispendio oggi previsto ed al fatto che allora la Giunta Fontana, come su molte altre partite, non fu in grado di concludere nulla, mentre sono certo che l’assessore Buzzetti saprà condurre al meglio anche questa operazione virtuosa.
Restano da capire le intenzioni di Monti: intendeva prendersi gioco di chi legge le sue dichiarazioni o voleva dimostrarci i gravi errori che Fontana ha commesso alla guida di Varese, mettendoci in guardia da quanto potrà combinare al Pirellone?
Luca Conte
Capogruppo PD
Comune Varese

25 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, Il Pd Conte al leghista Monti: su advisor clamorosa gaffe

  1. Martone il 26 gennaio 2018, ore 14:11

    Possiamo stare tranquilli, siamo in buone mani con le nuove generazioni che si affacciano alla politica di rango. Leggendo la dichiarazione del capogruppo del PD si evince che : La giunta Fontana ha commesso un grosso errore esternalizzando la vendita degli immobili sborsando la somma di 50.000 euro senza concludere nulla. Lo facciamo anche noi ma risparmiando mettiamo solo 45.000 euro quindi e’ una cosa buona anche se non combiniamo nulla abbiamo risparmiato 5000 euro rispetto a loro
    COMPLIMENTI PER L’ELABORAZIONE MENTALE DI QUESTA IDEONA

  2. Luca Ferrari il 29 gennaio 2018, ore 11:37

    Martone, probabilmente il ragionamento fatto da Conte è un altro, se si vuole intendere. La vendita di immobili è un operazione complessa e tutte le società si avvalgono di advisor professionali che non possono trovare riscontro nell’organico di una amministrazione comunale. Conte ha semplicemente segnalato che questa condizione era talmente assodata che anche le amministrazioni precedenti ne hanno fatto uso (fatto probabilmente sfuggito al solerte Monti). I risultati sono poi in definitiva quelli che contano, e sono uguali a zero per le amministrazioni precedenti (e con un mercato immobiliare decisamente più tonico), per questa staremo a vedere.

  3. G.R. Vares il 29 gennaio 2018, ore 11:59

    Se il Capo Salvini dichiara in campagna elettorale che come Premier applicherebbe Dazi, non sapendo che stando in Europa i dazi li puo’ applicare solo la Comunità Europea e che tali dazi metterebbero in ginocchio per prima la Lombardia, possiamo aspettarci di tutto, come di fatto accade. Prima si parla di RAZZA BIANCA, poi si brucia l’immagine della Boldrini, presidente della Camera ( ma non era meglio l’Umberto in qualità di vecchio?), poi la sindaca di Gazzada Schianno nel giorno della Memoria posta una cosa volgarissima. Se Monti ha poca memoria non è grave davanti a tanta ignoranza.

Rispondi

 
 
kaiser jobs