Varese

Varese, Il grande jazz di Alex Bioli inaugura il nuovo anno dello Spazio Lavit

Un momento del concerto allo Spazio Lavit

Un momento del concerto allo Spazio Lavit

Non poteva esserci partenza più azzeccata, per il nuovo anno dello Spazio Lavit di Varese, del concerto che si è tenuto nel weekend. Sold out per l’anteprima assoluta del progetto discografico di Alex Bioli e i suoi musicisti dal titolo Yo-Yo.

Melodie jazz che hanno il merito di non essere astratte e un po’ distaccate, ma si rivelano sempre vivaci e coinvolgenti, assai apprezzate dal folto pubblico presente allo spazio di Alberto Lavit.

Un quintetto, quello capitanato da Bioli ai sax, che comprendeva anche Thomas Rosenfeld al piano, Livio Nasi al contrabbasso, Marco Zanoli alla batteria. Oltre, naturalmente, alla stupenda Chiara Bottelli, sempre più brava e convincente sia come cantante che come violinista.

La performance che ha aperto la programmazione 2018 dello Spazio Lavit si è articolata in due parti: nella prima il gruppo ha proposto diversi brani tratti dal repertorio internazionale, tra cui un’eccezionale rielaborazione de “La vita è bella” di Nicola Piovani, mentre nella seconda Bioli e gli altri musicisti hanno eseguito i brani del nuovo disco.

Un concerto bello e divertente, poliedrico e appassionato, come accade nella musica migliore.

 

 

21 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs