Varese

Varese, Cantiere per la sistemazione idraulica del torrente Molinazzo

Lavori in corso

Lavori in corso

Sono iniziati i lavori di sistemazione idraulica del torrente Molinazzo. Si tratta di un intervento per la messa in sicurezza del territorio e per la prevenzione del rischio idrogeologico.

“La protezione dal rischio idrogeologico deve essere affrontata in un’ottica di prevenzione e non di emergenza – ha spiegato l’assessore alla Pianificazione territoriale Andrea Civati -

Per questo stiamo avviando una serie di interventi di messa in sicurezza del territorio mettendo al centro della nostra programmazione la manutenzione di diverse aree tra le quali appunto il torrente Molinazzo”.

17 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti a “Varese, Cantiere per la sistemazione idraulica del torrente Molinazzo

  1. barresi paola il 17 gennaio 2018, ore 21:50

    Buonasera, l’intervento sul torrente Molinazzo è certamente degno di lode, tuttavia è la logica conseguenza dello scarico costruito dietro alla Coop nel torrente Simonina che è un affluente del Molinazzo.
    Spero che gli interventi siano anche nel fianco della fattoria “La valletta” e nella zona dell’abitato del molino del Gaggio.
    Auspico che l’intervento sia rispettoso dell’ambiente, possa addirittura migliorare la condizione dell’alveo creando delle buche indispensabili alla vita dei pesci in quanto questo torrente contiene pesci come le trote e i vaironi (leuciscus souffia) protetti dalle leggi italiane ed Europee.
    Io vigilero’ affinche gli interventi siano eseguiti in maniera corretta e rispettosa dell’ambiente e delle necessità di scarico .

  2. Martone il 18 gennaio 2018, ore 11:48

    Un tempo a Varese la garanzia di un intervento del genere in linea con l’ecologia ambientale era garantito dal controllo che esercitavano le Guardie Ecologiche comunali,che fra le altre cose negli ultimi tempi avevano anche l’abilitazione a Guardia Pesca. Ma la lungimiranza dei politici di rango che formano la classe dirigente del posto le ha di fatto eliminate. Come sempre complimenti vivissimi anche ai cittadini che non hanno fatto sentire la loro voce

  3. Norberto Luini il 18 gennaio 2018, ore 22:01

    Certamente l’intervento NON è fatto per la “prevenzione”, come comunicato dall’assessore, ma solamente per tentare di limitare i danni che deriveranno dallo scarico aggiuntivo da poco costruito nel retro del supermercato Coop che in caso di temporali aumenterà a dismisura l’acqua in transito sul torrente Simonina (davanti alla madonnina di Bobbiate! che vergogna), cosa aimè NON valutata a priori, ma anche nel Molinazzo e nel Valle Luna.
    Il torrente Valle Luna è di competenza della Regione Lombardia mentre gli altri sono sotto la responsabilità del Comune di Varese (occhio!!).
    Immagino che lungo il tratto della madonnina presto saranno posate delle tubature, tuttavia uno scarico cosi forte viene introdotto nella tubazione interrata nel piazzale della Coop che NON E? SUFFICIENTE per scaricare il tutto e quindi a monte si formerà un bel laghetto che strariperà sul piazzale causando vari danni, ecc….
    IL RESTO LO VEDREMO MOLTO PRESTO, TEMPO 8-9 MESI!!

Rispondi