Varese

Varese, Treno per Milano Centrale, il Pd Paris attacca il post di Cattaneo

treniSarebbe troppo semplice ricordare a Cattaneo che lui é al governo da più di vent’anni in Regione Lombardia e che nessuno, ma proprio nessuno, a Varese si ricorda del suo treno.

Forse perché era un progetto che non aveva “le gambe”  per diventare un servizio. Ma sta proprio qui la differenza tra efficienza ed inefficienza, tra il fare e il dire.

Ci dicevano che la colpa era dei tagli, ma ora arrivano quasi trenta milioni di euro per la ristrutturazione dello stabile della Stazione ferroviaria dello Stato e per la riqualificazione della zona degradata delle stazioni. Ci dicevano che non sarebbe mai stato possibile, ma ora,  da Varese, con il treno si arriva a Como, a Lugano, a Bellinzona e al centro dell’Europa e tra pochi mesi direttamente a Malpensa. Sabato 20, durante la nostra iniziativa, dimostreremo come, con le idee chiare ed un progetto preciso e credibile, da Varese si potrà arrivare direttamente a Milano Centrale senza pagare uno sproposito.

Cambiare, e fare meglio, in Lombardia é possibile, lasciando un centrodestra che ha esaurito da tempo la sua capacità realizzativa e scegliendo l’efficienza, con  Giorgio Gori e la sua squadra.

Luca Paris
Segretario PD Città di Varese – Consigliere Provinciale

14 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Varese, Treno per Milano Centrale, il Pd Paris attacca il post di Cattaneo

  1. bruna panella il 15 gennaio 2018, ore 09:34

    E sarebbe anche ora ! come sarebbe ora che ci fosse un treno DECENTE di ritorno la sera da Milano per permettere ai varesini di andare a teatro o a un concerto a Milano senza per forza essere costretti ad usare la macchina . Vecchia storia….che sia la volta buona?

  2. Cesare Chiericati il 16 gennaio 2018, ore 10:11

    Il treno di Cattaneo fallì per gli orari infelici e il costo eccessivo, una sorta di “rapido”, come si diceva un tempo, mal inserito nel dedalo dei treni “regionali”. Rilanciare il tema è più che opportuno e certifica una rinnovata consapevolezza della progressiva uscita della città dal suo storico isolamento ferroviario. Collegarsi con la Centrale, oltre che con Garibaldi e Cadorna è oggi una necessità se si vuole fare un passo ulteriore fuori dall’isolamento di cui sopra. Le difficoltà sono molte e sono cristallizzate nel finora mancato potenziamento del tratto Gallarate -Rho gravato anche dal passaggio di importanti tratte internazionali che penalizzano le corse locali.

Rispondi

 
 
kaiser jobs