Varese

Varese, Liberi e Uguali non appoggia Gori, il Pd Astuti: incomprensibile

Il Pd Samuele Astuti

Il Pd Samuele Astuti

L’assemblea di Liberi e Uguali, riunitasi ieri a Cinisello Balsamo, ha ratificato la non disponibilità da parte della lista a costruire un percorso unitario con il Partito Democratico sul sostegno a Giorgio Gori.

“Da parte di Liberi e Uguali – sottolinea il Segretario Provinciale del Pd Samuele Astuti – emerge una scelta incomprensibile e, sono certo, non in linea con la volontà di molti dei suoi stessi elettori e sostenitori che vedono nelle prossime elezioni regionali un’occasione per battere finalmente la destra e iniziare un percorso di governo basato sull’ascolto e sul contributo di forze politiche, civiche, di tante associazioni e persone su temi concreti e che puntano a rendere la Lombardia pienamente competitiva con i migliori competitor europei.

La scelta di Liberi e Uguali ha una responsabilità politica, ma la sfida verso il cambiamento in Lombardia va avanti con grande convinzione”.

13 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti a “Varese, Liberi e Uguali non appoggia Gori, il Pd Astuti: incomprensibile

  1. Martone il 13 gennaio 2018, ore 22:26

    Questo cade dal pero! Stupito, incomprensibile, che pretese appoggiare chi ha fatto peggio della destra bastonando i lavoratori nei loro diritti Meglio la destra vera che una destra mascherata Speriamo che gli elettori vi assestino una sonora bastonata in termini di voti

  2. alessandra balerio il 14 gennaio 2018, ore 11:09

    Buongiorno, anche nel nostro passato, nel ventennio alla fine in molti non capivano….., noi italiani a volte siamo proprio dei…….
    Chi di art. 18 ferisce …..
    Comunque si puo’ riassumere tutto con “Chi è causa del suo mal pianga se stesso”..

  3. Barresi Paola il 14 gennaio 2018, ore 11:37

    Io credo che il sig. Astuti non abbia ancora capito che di gente del PD come “il fiorentino” e il suo cerchio magico gli elettori NON ne possano piu’. Io da vecchia leghista ho dichiarato svariate volte che a Varese ho votato per Galimberti perchè ne avevo abbastanza della precedente giunta dotata di “poca voglia di lavorare” e la cui opera massina era stata il grande porto di Capolago dove MAI una barca è stata ormeggiata.
    Quante volte mi sono data della stupida, per avere votato cosi’, perchè alla resa dei conti la giunta PD di Varese ha sinora messo a segno solo “parole, promesse nonmantenute, gaffe e brutte figure”.
    Ho letto oggi che la signora Orietta Berti ha dichiarato che voterà per il “bellissimo Di Maio” facendo irritare il PD, spero che la scelta di chi votare passi attraverso un ragionamento e non valutando la bellezza (malattia di assai breve durata).
    Il PD a livello nazionale ha governato in modo veramente brutto generando lacerazioni al suo interno tanto da farlo quasi esplodere e maltrattando in modo insopportabile chi lavora.
    Basta con questa gente hanno governato per un turno, ora hanno meritato di stare fermi per un altro ventennio.

  4. franco giannantoni il 14 gennaio 2018, ore 12:34

    Egregio Direttore, la storia politica di Gori é chiara. Uomo di destra. Nessuna sorpresa. Meravigliarsi che “Liberi e Uguali” non lo appoggi é il minimo che potrebbe capitare. Cordialità, Franco Giannantoni

Rispondi