Varese

Varese, Con la Gazza ladra riparte la Stagione concertistica dell’Insubria

Il Terzetto italiano

Il Classico Terzetto Italiano

Con l’inizio del nuovo anno riprendono gli attesi appuntamenti con la Stagione Concertistica d’Ateneo: la rassegna musicale offerta gratuitamente dall’Università degli Studi dell’Insubria alla cittadinanza e diretta dal Maestro Corrado Greco.

Il prossimo appuntamento in calendario è venerdì 19 gennaio 2018, alle ore 18, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, a Varese, con il Classico Terzetto Italiano, Ubaldo Rosso, flauto; Carlo De Martini, violino e viola; Francesco Biraghi, Chitarra.

La compagine musicale presenterà un concerto per violino e viola, flauto e chitarra eseguito con strumenti d’epoca su musiche scritte a cavallo tra Settecento e Ottocento, quando, con la fine dell’epoca classica e i nuovi ideali che la Rivoluzione Francese aveva diffuso in Europa, molta musica composta nelle capitali europee cominciò a essere destinata a un consumo – pubblico o privato – ampio e capillare, non ristretto cioè soltanto alla nobiltà o ai ceti sociali più ricchi come era avvenuto nell’immediato passato.

Il concerto del Classico Terzetto Italiano spazierà da Joseph Weigl, (Eisenstadt, 1766 – Vienna, 1846), a Francesco Molino, (Ivrea, 1768 – Parigi, 1847),  a Joseph Küffner (Würzburg, 1776 – Würzburg, 1856) e culminerà nella celebre Ouverture de “La Gazza ladra” di Gioachino  Rossini (Pesaro, 1792 – Parigi, 1868).

L’ingresso è come sempre libero e gratuito.

Nell’eclettismo di stili e di generi che contraddistingue la Stagione Concertistica di Ateneo, il successivo appuntamento del 23 febbraio “Fun music!” sarà dedicato al repertorio più brillante per sassofono e pianoforte. Una combinazione inusuale dall’esito travolgente e all’incrocio tra classica e jazz.

 

11 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi