Varese

Varese, Con Orfeo ed Euridice di César Brie al via Speakeasy

Un momento dello spettacolo

Un momento dello spettacolo

Finalmente l’attesa è finita! Finito l’allestimento del nuovo Spazio Yak torna Speakeasy Varese, la rassegna di teatro off varesina che, arrivata alla sua quarta edizione, ha trovato una nuova casa nei locali di quella che da tutti è conosciuta come la Piramide delle Bustecche in piazza Fulvio de Salvo 6.

Gli appuntamenti per questa stagione saranno otto, tutti caratterizzati dalla qualità alla quale vi ha abituati la rassegna nelle sue precedenti edizioni: giovani artisti e nuove proposte del teatro italiano, drammaturgie contemporanee, nuove visioni… #immaginari.

La #culturadicontrabbando verrà come sempre preceduta dall’aperitivo preparato dall’Edubar della Cooperativa l’Aquilone ma non solo: incontri, dibattiti, approfondimenti, mostre e concerti…

Si comincia sabato 13 gennaio alle ore 21, con uno degli spettacoli di maggior successo del nuovo teatro italiano degli ultimi anni: Orfeo ed Euridice, coproduzione a cura di Eco di Fondo e Teatro Presente per la regia di César Brie.

Il tema dello spettacolo è un tema scottante dell’attualità: la fine della vita, l’accanimento terapeutico e l’eutanasia… Nessuna indagine sociale, nessuna rivalsa politica però: non c’è modo migliore per parlare di questo fenomeno se non attraverso una storia d’amore… Una tra le più famose della mitologia classica, quella di Orfeo ed Euridice appunto, si presta perfettamente per affrontare una domanda: Possiamo lasciare andare i nostri cari? Orfeo nel voltarsi stacca la spina. L’Ade non è più il regno dei morti, ma il regno dei non morti.

L’Ade in realtà, così come è descritto nello spettacolo, una prassi medica tecnicamente cosi progredita da impedire a chiunque di morire, ma ancora così indietro da non permettergli di riacquistare le proprie facoltà. Il mito ha avuto tante versioni, in quella di Cesar Brie Orfeo vuole voltarsi perchè l’ama e voltandosi potrà finalmente perdere Euridice nell’infinito amore.

La sinergia fra Cesar Brie e gli artisti di Teatro Presente ed Eco di Fondo ha dato vita ad alcuni dei migliori spettacoli italiani degli ultimi anni. “Orfeo ed Euridice” e un vero gioiello con il quale abbiamo deciso di aprire la programmazione di #SpazioYAK!

Una tematica di forte attualità quindi, affrontata con un’indagine che tocca le relazioni e i sentimenti, la morale e l’etica del nostro tempo, che ha valso a questo testo affidato ai due bravissimi attori Giulia Viana e Giacomo Ferraù la finale al premio Cassino Off 2016. Alle 19.30, si aprono le porte per l’aperitivo con Dj Baron Leto con una selezione di vinili che spazia dagli fra anni ’60 ’70 ’80, colonne sonore e afrobeat. Speakeasy Varese rappresenta solo una parte delle iniziative che avranno luogo allo Spazio Yak, infatti sono ai blocchi di partenza i corsi di formazione teatrali per bambini, ragazzi adulti e pensionati, tenuti dagli attori di Karakorum Teatro e del Teatro Periferico, iniziative culturali e di intrattenimento per il quartiere e tutta la cittadinanza di Varese.

10 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs