Politica

Politica, Summit di Arcore, per il Pirellone passo indietro di Maroni?

Il leghista Roberto Maroni

Il leghista Roberto Maroni

Si è concluso il summit del centrodestra ad Arcore, con Berlusconi, Salvini e Meloni. Al termine dell’incontro è stato lanciato una nota congiunta: “Ufficializzata la composizione della coalizione a quattro con Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e quarto Polo.

Tra le decisioni di oggi anche quella di costituire due delegazioni comuni, che si incontreranno già martedì prossimo, per definire i dettagli del programma e dei collegi. Sulle regionali la coalizione conferma che si presenterà con candidati comuni e condivisi”.

Diversi i punti programmatici stabiliti in vista della competizione delle elezioni politiche, come “la revisione del sistema pensionistico cancellando gli effetti deleteri della Legge Fornero”.

Particolarmente interessante l’accenno alle elezioni del Pirellone: “Sulle regionali la coalizione conferma che si presenterà con candidati comuni e condivisi. Per quanto riguarda la Lombardia, se davvero il presidente Maroni per motivi personali non confermasse la disponibilità alla sua candidatura, verrebbe messo in campo un profilo già comunemente individuato”.

 

7 gennaio 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs