Varese

Varese, Scomparso chef Gualtiero Marchesi, il suo nome legato al progetto di Villa Mylius

Lo chef Gualtiero Marchesi

Lo chef Gualtiero Marchesi (Foto esclusiva per Varese Report)

Scomparso il grande chef Gualtiero Marchesi. Si è spento nella sua casa di Milano, presenti le figlie Simona e Paola, il genero Enrico, i nipoti Guglielmo, Bartolomeo e Lucrezia. Marchesi avrebbe compiuto 88 anni il 19 marzo.

Chef super-stellato, grande maestro di una cucina con il prestigio del made in Italy, nel 2004 ha aperto la scuola di formazione gastronomica più importante d’Italia, l’Alma di Colorno (Parma), scuola molto ambìta per i giovani cuochi.
Tra le grandi intuizioni dello chef anche il concetto di “cucina totale”: tutto, e non solo il cibo, concorre all’esperienza del cibo. Un’esperienza che, nel suo ultimo libro presentato anche alla Feltrinelli di Varese, dal titolo “Opere/Works”, assurge al livello di vera esperienza estetica.
Lo chef era legato alla nostra città: recentemente la Fondazione Molina ha affidato alla Fondazione Gualtiero Marchesi l’incarico di Direttore Scientifico del Laboratorio del Gusto che verrà realizzato presso la storica sede dell’istituto varesino.
Non solo: il nome di Marchesi era legato alla riqualificazione di Villa Mylius, dove da anni si è parlato di un’Accademia del Gusto, interessante progetto che prevedeva al suo interno anche uno spazio per la musica e l’arte. Ma più volte questo progetto ha incontrato ostacoli, non ultimo quello opposto da una parte dell’attuale maggioranza di centrosinistra che sostiene il progetto alternativo di un’Accademia del Paesaggio.

26 dicembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs