Varese

Varese, Passa la mozione del Pd Luca Paris: stop alla caccia per 2 anni

cacciatoriE’ diventata una delibera del Consiglio provinciale rivolta al Pirellone la mozione presentata dal consigliere Pd Luca Paris. Una mozione che chiede uno stop alla caccia su un’ampia area del  territorio provinciale per due anni in seguito all’incendio del Campo dei Fiori.

In aula ha ricevuto il voto elettronico favorevole di 10 consiglieri, mentre hanno votato no 5 consiglieri (Magrini, Riganti, Taldone, Ginelli, Tamborini).

Nella delibera nata dall’impegno di Paris si legge che “i recenti incendi che hanno colpito la Provincia di Varese, principalmente nel territorio del Parco Campo dei Fiori, hanno interessato aree complesse per oltre 60 ettari di superfici boschive;

Come ricorda il WWF, un incendio distruttivo in un ettaro di terreno può causare la morte di 300 uccelli, 400 piccoli mammiferi e 5 milioni di insetti e che, per effetto indiretto, causa lo spostamento della fauna superstite verso le altre aree, con conseguenti fenomeni di sovraffollamento e sfruttamento delle risorse;

Quest’area naturale è l’habitat per una varietà di rapaci tra cui il nibbio bruno, il falco pecchiaiolo, la poiana, lo sparviero, il falco pellegrino ed inoltre per pipistrelli, presenti nelle numerose grotte, cervi, volpi, tassi, caprioli ecc,;

Le aree percorse da incendio sono, per legge (regionale e nazionale), già sottratte per un certo periodo all’attività venatoria, ma per l’anno in corso ed in quelli successivi si avrà certamente maggiore concentrazione dei cacciatori nelle rimanenti aree provinciali aperte alla caccia”.

Continua ancora la delibera: “come richiesto da associazioni e da tantissimi cittadini, è evidente che occorra estendere il divieto di caccia anche nelle aree contigue a quelle dove si sono sviluppati gli incendi, le cui dimensioni debbono essere stabilite, caso per caso, in funzione della superficie percorsa dal fuoco e dalle caratteristiche delle aree circostanti”.

La delibera provinciale assume “il principio di precauzione in materia ambientale, consolidato e codificato da norme e principio internazionali, europei e nazionali, impone che, in caso di pericoli anche solo potenziali, per la salute umana e per l’ambiente deve essere assicurato un alto livello di protezione; non sarebbe sufficiente, nella circostanza, il livello di protezione assicurato dalle norme legislative soprarichiamate, vista la situazione particolare in cui si è sviluppato l’incendio e le caratteristiche ambientali e territoriali delle aree faunistiche interessate, che si estendono a tutto il territorio provinciale”.

Il Consiglio Provinciale, pertanto, impegna “il Presidente della Provincia di Varese e l’Amministrazione provinciale tutta a chiedere a Regione Lombardia un provvedimento che disponga la sospensione della caccia sino al 31.10.2019 (due anni dal verificarsi degli incendi) nel comprensorio e nelle aree dei comuni già individuate con decreto regionale n. 13503 del 31 ottobre 2017 id. atto n. 9596 “Chiusura temporanea del prelievo venatorio nel territorio del Parco Regionale Campo dei Fiori a seguito di calamità naturale (incendio) dal 01.11.2017 al 16.11.2017: L.R. 157/1992” fatte salve le misure previste per il contenimento delle specie dannose o pericolose per l’incolumità dell’uomo così come definite dalla normativa regionale vigente”.

26 dicembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs