Cultura

Cultura, Terra e gente, alla sua 25° edizione raddoppia la rivista del Verbano

La copertina della rivista

La copertina della rivista

Arrivato alla sua 25° edizione, non lascia, ma raddoppia. Stiamo parlando di uno dei pochi almanacchi che sopravvivono nel nostro territorio, “Terra e gente. Appunti e storie di lago e di montagna“, pubblicazione realizzata dalla Comunità Montana Valli del Verbano. Quest’anno, oltre al volume che, come sempre, offre un ricco ventaglio di interventi, saggi, immagini fotografiche, è stato pubblicato anche un secondo volume che propone un utile Indice onomastico e toponomastico, dall’XI° alla XXIV° numero.

Un almanacco ricco e intelligente, ormai un vero e proprio appuntamento culturale entrato nella tradizione, curato con passione e rigore da Serena Contini. Mentre ancora ricordiamo con piacere il numero di “Terra e gente” quasi monografico dedicato al centenario della Grande Guerra, ci troviamo a sfogliare questo nuovo numero con grande curiosità.

Incontriamo, in apertura, una grande immagine di Antonia Pozzi, la poetessa a cui dedica un saggio il poeta e scrittore Silvio Raffo, con immagini che tracciano gli itinerari dell’anima della Pozzi. Segue un intervento dedicato allo scrittore Guido Morselli a firma di Linda Terziroli. Non manca una chicca: una conversazione notturna telefonica del nostro Dino Azzalin, poeta ed editore, con il critico Vittorio Sgarbi, a partire dalla ristampa dell’antologia poetica Quarta Generazione, che Sgarbi aveva ricevuto e gradito.

Raffinato il contributo scritto dalla stessa Contini che mette a confronto due grandi artisti: lo scrittore Piero Chiara e l’artista Vittorio Tavernari. L’ottima Debora Ferrari propone un altro contributo di grande valore dedicato all’arte fotografica di Roberto Molinari. Intrigante il saggio di Francesca Boldrini, con immagini davvero rare, che ricostruisce il Casino di Mamarosa a Luino (sì, casino nel senso di postribolo).

Davvero un numero ricco di contributi e proposte, che comprende interventi anche di Enzo Laforgia, Federico Crimi, Francesco Parnisari, Pierluigi Piano, Emilio Rossi, Gianni Pozzi, Adriano Martinoli, Bruno Cerabolini, Silvio Renesto, Cesi Colli. Chiude l’Album fotografico di Alfredo Canton.

 

17 dicembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs