Varese

Varese, Matteo Ferrario nominato nuovo Comandante della Polizia locale

Il nuovo Comandante tra sindaco e vicesindaco

Il nuovo Comandante tra sindaco e vicesindaco

Il Consiglio comunale di Varese si è aperto, ieri sera, con l’annuncio del nuovo Comandante della Polizia locale: si tratta di Matteo Ferrario, che ricopre il ruolo occupato, fino ad un mese fa, da Emiliano Bezzon, che ha vinto il concorso per il ruolo di Comandante della Polizia locale di Torino.

Ferrario veste la divisa della Polizia locale di Varese da 22 anni. Con lui la scelta del sindaco Galimberti è caduta su una nomina interna, rompendo una certa tradizione che, a Varese, negli anni scorsi, aveva privilegiato un candidato esterno.

Una scelta, quest’ultima, che veniva valutata come più appropriata a gestire il corpo dei vigili urbani. Con la nuova amministrazione, invece, si è cambiata linea.

A presentare il nuovo incarico sono stati questa sera all’inizio della seduta del Consiglio comunale il sindaco Davide Galimberti (“una nomina – ha detto il sindaco – avvenuta due ore fa”) e il vicesindaco Daniele Zanzi. L’incarico del nuovo Comandante è stata accolto da un applauso unanime da tutto il Consiglio comunale.

“Sono orgoglioso di ricoprire questo importante ruolo – sono state le prime parole del nuovo Comandante rivolte al Consiglio -. Ringrazio l’amministrazione, il sindaco e il vicesindaco per la scelta effettuata”.

1 dicembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti a “Varese, Matteo Ferrario nominato nuovo Comandante della Polizia locale

  1. Barresi Paola il 1 dicembre 2017, ore 20:14

    Finalmente un atto di buonsenso, faccio i miei migliori auguri di buon lavoro al comandante Ferrario.
    Paola Barresi

  2. giovanni il 2 dicembre 2017, ore 22:23

    Mi associo agli auguri di buon lavoro al comandante Ferrario.

  3. roccocordi il 3 dicembre 2017, ore 17:24

    Congratulazioni vivissime e auguri di buon lavoro al nuovo comandante, dott. Ferrario.

  4. NatanNever il 3 dicembre 2017, ore 18:23

    Finalmente un comandante dotato di una profonda conoscenza del lavoro che svolgono i suoi colleghi, oltre che di una grande caratura umana

  5. giuliomoroni il 4 dicembre 2017, ore 10:04

    Buon lavoro Comandante!

  6. Giuliano Castelli il 6 dicembre 2017, ore 20:41

    Finalmente una nomina fatta con intelligenza e una scelta sicuramente valida sia professionalmente che sia sotto il profilo personale …. mi chiedo perchè non si possa procedere così con criteri analoghi
    anche per le nomine dei primari ospedalieri….

Rispondi