Varese

Varese, Dopo Pozzecco e Meneghin, Martinella d’oro alla Grande Ignis?

La Grande Ignis

La Grande Ignis

Ormai riconoscimenti e benemerenze allo sport, e ancor di più al basket, stanno diventando un leitmotiv dei Consigli comunali. E’ accaduto anche nella seduta di ieri sera: dopo la cittadinanza onoraria che è stata assegnata, nella seduta precedente, a Gianmarco Pozzecco, ieri sera è stata la volta di Dino Meneghin.

La proposta della seconda cittadinanza onoraria ad un mito del basket cittadino (e non solo) è stata formulata dal presidente del Consiglio comunale, Stefano Malerba.

Una proposta che, come ha avvisato Malerba, doveva trovare in aula il semaforo verde da parte dei tre quarti dei consiglieri, ovvero 25 sì.

E così si stava procedendo verso la votazione, quando è intervenuto il consigliere leghista Carlo Piatti, che ha pensato bene di andare al rilancio. Dopo le cittadinanze onorarie a Pozzecco e a Meneghin senior, Piatti ha depositato un ordine del giorno per assegnare la Martinella d’oro, massima onoreficenza cittadina, alla Grande Ignis, punta di diamante, con l’arrivo di Borghi, della storia della Pallacanestro Varese.

Depositato il provvedimento, si è votato sulla cittadinanza onoraria a Meneghin, proposta che ha ricevuto praticamente il sì unanime da parte del Consiglio comunale con 27 sì.

1 dicembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs