Fotogallery

4 bozzetti per il telo sulla Caserma

25 novembre 2017
© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti a “4 bozzetti per il telo sulla Caserma

  1. giovanni dotti il 13 dicembre 2017, ore 08:11

    Uno peggio dell’altro. Abbiamo tenuto quello schifo per oltre 20 anni, potevamo tenercelo ancora per qualche anno senza spendere altri soldi per niente. Non si risolvono le magagne solo coprendole.

  2. ombretta diaferia il 13 dicembre 2017, ore 10:44

    non mi sembra per nulla gentile nei confronti dei giovini che si son cimentati.
    la sapida Varese si distingue sempre per l’argomento sovrano “al verde”!
    personalmente faccio i complimenti agli artisti in erba e all’Amministrazione, che ha affrontato questo “costo” sociale, impostoci oltre dieci anni fa per abbandonare la caserma nell’incuria più totale…

  3. Emiliano il 13 dicembre 2017, ore 13:19

    Son d’accordo, abbastanza inguardabili, ma forse utili come sfondi per il desktop di un computer…
    Se si tratta di “coprire le vergogne” facciamolo con un’immagine della città, del lago o del Sacro Monte e finita lì… ;)

  4. giuliomoroni il 13 dicembre 2017, ore 16:00

    Forse sarebbe stato meglio ricreare sul maxitelo l’immagine in anteprima di ciò che il progetto ci riserverà una volta finiti i lavori.
    Ma credo che non sarebbe stato bello vedere un punto interrogativo di 600 metri quadri.

  5. giovanni dotti il 13 dicembre 2017, ore 18:56

    La soluzione prospettata dal Signor EMILIANO mi sarebbe sembrata la più idonea per la nostra città, anche se meno ‘fantasiosa’ di quelle qui riprodotte.

Rispondi